"Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Art. 21 della Costituzione italiana"
Messaggio
  • Cookie Policy

    Questo sito Web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito Web, acconsentite che possiamo collocare questi tipi di cookie sul tuo dispositivo.

    Mostra informativa sulla privacy

    Approfondisci

Iscriviti alle newsletter

I fatti e le opinioni

Ascolta la tua radio

Calendario per la ricerca degli articoli pubblicati

< Febbraio 2017 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 24 25 26
27 28          


Nuovo tratto della Muraglia cinese

Archeologia
Scritto da Veronica   
Sabato 03 Marzo 2012 09:28
Hits

Scoperto un nuovo tratto della Grande Muraglia Cinese

Scritto da Focus.it*

L'esploratore inglese William Lindesay la cercava dal 1986: la prosecuzione della Grande Muraglia Cinese, o ciò che ne rimane, doveva essere lì da qualche parte, sepolta tra le rocce del deserto del Gobi, in Mongolia.

Ma 25 anni di studi e ricerche sembravano confermare che della maestosa struttura, in quella regione, non c'era più traccia.

Non convinto, lo scorso Agosto Lindesay è ripartito per il lontano oriente, in cerca di quella che per lui stava diventando una vera ossessione.

Le sue ultime possibilità di successo erano appese a un filo sottile: doveva trovare il Professor Basaan Tudevi, un geografo mongolo considerato uno dei massimi esperti viventi sul deserto del Gobi.
Ma in una terra sconfinata come la Mongolia, dove le strade e i mezzi di comunicazione sono ancora molto poco sviluppati, riuscire a mettersi in contatto con Tudevi sembrava essere un'altra impresa disperata. E così Lindesay tenta l'impossibile: lancia un appello all'esperto mettendo un annuncio su un giornale locale

Incredibilmente l' SOS scientifico viene raccolto e Tudevi si unisce alla spedizione.
Con due fuoristrada, poco meno di 200 litri di acqua e le indicazioni di Google Earth, gli scienziati si addentrano nel deserto, e a 25 km dal confine tra Cina e Mongolia scoprono un tratto lungo 100 km di quello che potrebbe essere il primo tratto di Grande Muraglia al di fuori del territorio della Repubblica Popolare.
Per la maggior parte si tratta di tracce delle sue fondamenta, ma ci sono anche tratti relativamente ben conservati alti più di un metro.
Secondo Lindesay questa parte del muro sarebbe stata costruita dal terzo figlio di Ghenghis Khan, Ögedei Khan, tra l'XI e il XII secolo, per porre fine alla migrazioni dalla Cina.

*www.yahoo.com

 

Per poter effettuare un commento è necessario accedere con il proprio nome e password. Grazie

il primato

Per esprimere un commento, è sufficiente registrarsi

Password

  • Password dimenticata?
  • Nome utente dimenticato?
  • Registrati
  •  

    Gli articoli pubblicati sono espressioni dei singoli estensori e si declina ogni responsabilità sul loro contenuto. Le foto riprodotte in questo sito provengono in prevalenza da Internet e sono pertanto ritenute di dominio pubblico. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica ilprimato@ilprimato.com

     

    Per ogni visitatore

    viene conteggiato solo
    il primo ingresso

    Calcola il giorno

    Giorno (1-31):

    Mese (1-12):

    Anno (es. 1960):

    Data inserita:

    Giorno della settimana:


    Japon porno
    Akrep Burcu Terazi Burcu
    arac muayene randevu arac randevu arac muayene alma bilinmeyen numaralar canli sohbet numarasi sohbet hatlari canli sohbet hatlari uyap dava sorgulama trafik ceza sorgulama dava sorgulama vergi borc sorgulama emeklilik hesaplama ne zaman emekli olurum