"Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. Art. 21 della Costituzione italiana"
Messaggio
  • Cookie Policy

    Questo sito Web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito Web, acconsentite che possiamo collocare questi tipi di cookie sul tuo dispositivo.

    Mostra informativa sulla privacy

    Approfondisci

Iscriviti alle newsletter

I fatti e le opinioni

Ascolta la tua radio

Calendario per la ricerca degli articoli pubblicati

< Ottobre 2010 >
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 30 31


Rinviata la fine del mondo...

Archeologia
Scritto da Elettra   
Venerdì 11 Maggio 2012 22:52
Hits

La fine del mondo non avverrà il prossimo 12 dicembre

di Enrico Ferdinandi*

Chi ha già prenotato una delle camere o delle case di Bugarach, piccolo paesino della Francia nei pressi dei Pirenei),si sentirà male leggendo questa notizia.

Bugarach difatti secondo le credenze esoteriche sarà l'unico luogo al mondo a salvarsi dalla fine del mondo del 21 dicembre 2012 prevista dal calendario dei Maya: non è così!

È stata difatti scoperta, all’interno di un tempio scoperta nel complesso archeologico di Xultun in Guatemala, una stanza dipinta che rivela che fin ora il calendario Maya è stato mal interpretato.
Secondo i ricercatori della Boston University che hanno scoperto la stanza, coordinato dall’archeologo William Saturno e dai quali fa parte anche l'italiano Franco Rossi: “nonostante la credenza popolare, non vi è alcun segno nei calendari Maya che il mondo finisca nel 2012, ma semplicemente che termini solo uno dei cicli del calendario”.
Questi dipinti risalgono al nono secolo prima di Cristo e sono molto più antichi dei Codici Maya che negli ultimi mesi hanno portato a creare “fenomeni” come l'acquisto o l'affitto a prezzi milionari di stanze a Bugarach.
Buona parte delle pareti sono state saccheggiate ma nonostante ciò si è arrivati a concepire la fine del ciclo dei Maya come: “il contachilometri di una macchina, che si azzera e ricomincia da capo, così il calendario Maya termina e poi ricomincia da capo” dichiara l’astronomo americano Anthony Aveni, della Colgate University.
Per William Saturno: “I simboli scritti dai Maya riflettono una certa visione del mondo.

I Maya predissero che il mondo sarebbe continuato, ossia che 7.000 anni da oggi, le cose sarebbero andate esattamente come ora”.
Una domanda sorge spontanea: quante gente il prossimo 21 dicembre andrà a Bugarach?

*www.2righe.com
Ultimo aggiornamento Venerdì 11 Maggio 2012 22:53
 

Per poter effettuare un commento è necessario accedere con il proprio nome e password. Grazie

il primato

Per esprimere un commento, è sufficiente registrarsi

Password

  • Password dimenticata?
  • Nome utente dimenticato?
  • Registrati
  •  

    Gli articoli pubblicati sono espressioni dei singoli estensori e si declina ogni responsabilità sul loro contenuto. Le foto riprodotte in questo sito provengono in prevalenza da Internet e sono pertanto ritenute di dominio pubblico. Gli autori delle immagini o i soggetti coinvolti possono in ogni momento chiederne la rimozione, scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica ilprimato@ilprimato.com

     

    Per ogni visitatore

    viene conteggiato solo
    il primo ingresso

    Calcola il giorno

    Giorno (1-31):

    Mese (1-12):

    Anno (es. 1960):

    Data inserita:

    Giorno della settimana:


    Japon porno
    Akrep Burcu Terazi Burcu
    arac muayene randevu arac randevu arac muayene alma bilinmeyen numaralar canli sohbet numarasi sohbet hatlari canli sohbet hatlari uyap dava sorgulama trafik ceza sorgulama dava sorgulama vergi borc sorgulama emeklilik hesaplama ne zaman emekli olurum