Il neolitico è un periodo della preistoria, l'ultimo dei tre che costituiscono l'età della pietra.

L’inizio del neolitico avviene intorno a 12.500 anni a.C.

Le ricerche condotte nella regione hanno messo in luce una grande varietà di manifestazioni riconducibili a pratiche rituali.

I siti che hanno restituito tracce legate all’espletazione di culti si trovano sia in grotta che in abitato e riguardano il Neolitico antico, medio e recente.

Sotto la torre di Pisa una antica cattedrale incompiuta

L'edificio religioso del X secolo, mai citato dalle fonti, scoperto durante i lavori per il nuovo impianto di irrigazione del prato di piazza dei Miracoli. E sotto il battistero c'era una tomba longobarda

Scoperto il segreto dei "Moai" trasportati dal popolo Rapa Nui

di Paolo Manzo*

Dopo anni di spedizioni dal 1999 a oggi, finalmente un test svela uno dei segreti più affascinanti dell’Isola di Pasqua.

L’équipe scientifica guidata dai professori di antropologia e archeologia Terry Hunt dell’Università delle Hawaii e Carl Lipo della California State University Long Beach è riuscita a dimostrare concretamente il modo in cui le gigantesche sculture monolitiche di pietra che hanno reso celebre l’isola in tutto il mondo, i moai, siano state trasportate dalla cava in cui venivano prodotte fino ai punti sacri dell’isola dove venivano disposte in gruppi anche di sette o otto.

La fine del mondo non avverrà il prossimo 12 dicembre

di Enrico Ferdinandi*

Chi ha già prenotato una delle camere o delle case di Bugarach, piccolo paesino della Francia nei pressi dei Pirenei),si sentirà male leggendo questa notizia.

Bugarach difatti secondo le credenze esoteriche sarà l'unico luogo al mondo a salvarsi dalla fine del mondo del 21 dicembre 2012 prevista dal calendario dei Maya: non è così!

Tracce di sangue di 5300 anni fa

L'omicidio di Oetzi, uno dei fatti di sangue più antichi di cui ci sia giunta traccia, è ancora lontano dall'essere risolto. Il suo corpo, mummifcato e vecchio di 5300 anni, è stato rinvenuto nel 1991 sul ghiacciaio del Similaun, in provincia di Bolzano, con una freccia conficcata nella schiena.
Chi l'abbia scagliata e perchè rimane un mistero.