A cosa serve la bellezza

A Londra una mostra sul Movimento Estetico che nella seconda metà dell’800 reagì all’utilitarismo dominante, rivoluzionando il gusto e il costume

di Masolino d’Amico*

Da sempre, vedi i dipinti nelle caverne, l’uomo ha cercato di fare con le mani qualcosa che fosse bello; nelle culture più evolute si è poi interrogato su cosa la bellezza sia e quindi sulla ricetta per ottenerla (imitazione della natura? armonia di elementi come linea, colori, proporzioni?).

"Smartphone senza privacy. Siamo tutti come Pollicino"

Gli smartphone, così come i tablet, per il Garante per la protezione dei dati personali si possono trasformare da strumenti di gioco e di lavoro in oggetti di controllo e di monitoraggio della nostra vita quotidiana.

«Con gli smarthphone ognuno di noi è, quasi sempre inconsapevolmente, un Pollicino che ha in tasca il suo sacchetto di sassolini bianchi che escono uno ad uno per segnarne gli spostamenti», ha detto il presidente del Garante per la protezione dei dati personali Francesco Pizzetti, nella relazione annuale.

In Confindustria all'Aquila Suor Daniela Di Bacco, una manager col velo

La religiosa 46enne, dirigente scolastica in una scuola elementare cittadina, racconta l'inizio della sua avventura nell'associazionismo d'impresa.

Dallo scorso 22 febbraio, infatti, fa parte del direttivo di Confindustria della provincia dell’Aquila,  'invitata permanente' da parte del presidente Fabio Spinosa Pingue.

Continua, leggi tutto...

La linea è sempre occupata? Allora è una donna al telefono

di Cristiano Gatti

Il telefono è maschio, ma la telefonata è donna: ufficiale, a livello telecomunicazioni la nostra amata metà vale un po’ di più.

Diciamo metà più un quindici per cento. Quando parla lei, i tempi si allungano di questa percentuale.

Scuola e nuove tecnologie, un futuro tutto da scrivere

di Bruno Ruffilli*

Ipertecnologici ma solo per chattare. Questo è il ritratto dei ragazzi italiani che emerge dai dati presentati alla quarta edizione di Editech, che si è tenuta la settimana scorsa a Milano promossa dall’Aie, Associazione Italiana Editori.

Alla conferenza internazionale su editoria, innovazione, tecnologie, si è molto discusso di eBook, naturalmente, e si è fatto il punto su ePub 3.0, il nuovo standard per i libri digitali, ma c’è stato anche uno spazio dedicato alla didattica e ai manuali scolastici.