Roberto FicoOdiava i dem "delinquenti"

di Domenico Ferrara*

Tempo fa Fico tuonava contro il Pd: "È il pericolo numero uno del paese, mai un'alleanza con loro". Ora la musica è cambiata.

Un danno per oltre 120 milioni di euro

di Redazione*

Un avvocato, con contratto Co.co.co in Regione Marche, ha chiesto rimborsi per udienze che non si sarebbero mai tenute al Tribunale di Macerata.

Il "governativo" si ritrova scavalcato 

di Paolo Bracalini*

Riflettori sul "duro e puro" del movimento

Ruoli ribaltati nel M5s, un altro effetto imprevedibile dello stallo post urne. Così, ecco che al «ribelle» Roberto Fico, il cosiddetto «duro e puro», l'ortodosso dell'anima grillina più refrattaria agli inciuci di governo, spetta di salire al Colle per l'incarico (esplorativo, ma sempre incarico), mentre al governativo Di Maio che a quell'incarico ambisce invece tocca stare ancora fermo in panchina.

Silvio Berlusconi, Matteo Salvini, Smentite le aperture con il Pd

di Fabrizio de Feo*

"La Lega non romperà il patto"

Il leader azzurro smentisce le aperture al Pd ed evoca il voto: "Se c'è lo stallo è inevitabile"

Sergio MattarellaAspetterà fino a domani. Poi la svolta

di Diana Alfieri*

Il capo dello Stato non ha gradito il tentativo di rallentare le consultazioni.