Nell’Italia del dopocrisi commercio e servizi meglio dell’industria

di Paolo Stefanato

La classifica 2010 delle principali società italiane, che Mediobanca ha elaborato su 3.576 imprese, dà il segno di un’Italia in crisi ma anche in trasformazione.

L’industria manifatturiera va peggio dei servizi.

Visto che l’economia italiana è caratterizzata dalla prima, questo significa conti peggiori ma anche un indirizzo in evoluzione - tipico delle economie più sviluppate - dal «secondario» al «terziario».

Ipoteca solo al debitore insolvente

di Giuseppe Aliano

L'iscrizione di ipoteca sui beni immobili del debitore è consentita solo in caso del rischio reale di insolvenza da parte del debitore e quando ci si trovi in presenza della concreta ed effettiva possibilità che questi disperda il proprio patrimonio.

E’ l’interessante, anche se estremamente garantista, tesi dei giudici della Ctp di Roma, espressa con la sentenza n. 283/50/2010 dell’ 08 luglio scorso.

Banca Mezzogiorno: pronta due diligence

Sarmi, pronti a erogare primi servizi dopo licenza Banca Italia

Entro una-due settimane, la due diligence di Poste e Iccrea Hold per acquisire Mediocredito Centrale (Mcc), per creare Banca Mezzogiorno.

Lo ha detto l'ad di Poste Massimo Sarmi, a margine del convegno “Giochiamoci il futuro” organizzato da Between.

Sarmi non si è sbottonato ne’ sul valore dell'operazione ne' sui tempi.

“Immagino che con la nostra flessibilità saremo pronti a erogare i primi servizi all'indomani dell'assegnazione della licenza da parte della Banca d'Italia”, ha detto.

www.ansa.it

La corsa polacca,
da Cenerentola a grande d'Europa

La crescita del Pil è pari alla Germania, e il segno è stato positivo anche nei due anni della crisi

di Pierluigi Mennitti

Le melodie di Sting e i fuochi d'artificio hanno accompagnato la festa di inaugurazione del nuovo stadio di calcio di Poznan, preludio delle notti magiche che fra due anni scandiranno il ritmo del primo campionato europeo nell'Europa dell'Est, ospitato insieme da Polonia e Ucraina.

PARTITA LA «DUE DILIGENCE» IN VISTA DEL PROGETTO 

La Banca del Mezzogiorno riparte dal Mediocredito

Da Poste e Iccrea prima offerta per l'istituto dell'Unicredit

Accelera il progetto della Banca del Mezzogiorno. Le Poste e Iccrea Holding, al cui capitale partecipano le Banche di Credito Coopera­tivo, hanno fatto un primo passo formale per l'acquisto del Mediocredito centrale da Unicredit.

È così partita la «due diligence» che dure­rà qualche settimana con la consulenza di Kpmg e Price Waterhouse.