Guardian, l'ora del "digital first"

di Andrea Malaguti*

Alan Rusbridger, direttore del Guardian, ha deciso di cambiare strada.

Non rinuncerà alla carta, ma moltiplicherà gli sforzi su internet. Un meccanismo destinato a rendere dominante l’accesso alla notizia attraverso il computer.

Bisogna solo capire i tempi. E soprattutto il modo.

"The Daily" addio alla carta, comincia una nuova epoca

di Vittorio Sabadin

Niente più costosissime rotative, basta con la carta e addio anche ai camion che la trasportano». Rupert Murdoch, il più grande editore di giornali di carta, sorrideva mentre ieri a New York ipotizzava un futuro forse ancora lontano presentando «The Daily», il primo quotidiano ideato e prodotto esclusivamente per l’iPad.

Giornali non si vive di solo Web

Dopo la crisi peggiore di sempre, torna il sorriso.

E si punta ancora sulla carta

di Vittorio Sabadin

Arthur Sulzberger jr, l’editore del New York Times, aveva annunciato che gli ultimi giornali su carta (incluso il suo), sarebbero stati stampati nel 2013, anno nel quale Internet e i new media ne avrebbero preso il posto. Ma si è trattato di un giudizio affrettato.

L'altro Mussolini: storia del fabbro di Predappio

di Stefano Giani

Vita del papà di Benito, un uomo, un socialista, un artigiano mancato, un politico acquisito che non si arricchì del suo ruolo sociale ma finì per fare del bene a costo di morire povero e malato. Un racconto che fa luce su ciò che sta alle spalle del Duce

I giornali di carta moriranno nel 2027

I primi a dare l’addio saranno gli Usa nel 2017, seguiti dalla Gran Bretagna e Islanda nel 2019

Ross Dawson annuncia che i giornali cartacei spariranno in Italia, definitivamente, nel 2027. Il guru australiano dei media, imprenditore e autore di numerosi libri sulla comunicazione ha pubblicato, sul suo blog, il risultato del suo studio chiamato Newspaper Extinction Timeline.

Dove viene spiegato quando e come, nei vari paesi, non ci saranno più i giornali, sostituiti dai super tecnologici smartphone, tablet, e-reader ecc