Stampa
Visite: 1157

SOS Computer

Il peggio del cybercrime nel 2010

I maggiori nuovi fattori di rischio: cloud computing, virtualizzazione e social network

Ogni secondo e mezzo viene creato un nuovo esemplare di malware da cybercriminali sempre più pericolosi.

Questo il dato evidenziato dai ricercatori Trend Micro che, attraverso il Future Threat Report, hanno proposto le tendenze delle minacce informatiche per il 2010.

Il cybercrimine non smetterà di prosperare anche nell’anno 2010.

Trend Micro prevede che, nel prossimo futuro, alcuni pionieri del crimine informatico formuleranno tattiche di estorsione sempre più affinate e veloci per trasformare le informazioni rubate in denaro.

Il malware non si limiterà a sottrarre i dati delle carte di credito come in passato, ma accederà direttamente ai conti bancari trasferendo denaro da un conto all’altro.

Tra le tecnologie che verranno sfruttate ampiamente dai cyber-criminali ci sranno il cloud computing e la virtualizzazione oltre come nelle ultime annate i social network.

Un ulteriore pericolo arriverà da Windows 7. Il nuovo sistema operativo di Microsoft sembra nella sua configurazione più tipica meno sicuro di Vista.

Al solito i principali consigli per difendersi dalle minacce

www.lastampa.it