Gruppo Consiliare “Partito Democratico”

CITTA’ di PESCARA   

PRESENTAZIONE PONTE DEL MARE   

Nella odierna mattinata ho partecipato, in rappresentanza del Gruppo Consiliare del Pd, alla presentazione alla stampa del Ponte del Mare effettuata dal Sindaco Luigi Albore Mascia.

E’ stata la mia prima visita ad un opera straordinaria, destinata ad assumere una valenza identitaria della città, un’opera che ne rivoluzionerà anche la viabilità, consentendo quella congiunzione delle due sponde del fiume sognata sin dai tempi di Gabriele D’Annunzio.

Non si può tuttavia dimenticare che essa costituisce un importantissimo lascito ereditario della precedente Amministrazione di centrosinistra, che ha pensato e realizzato per Pescara un’infrastruttura in grado di accompagnarla con forza e slancio nei decenni successivi.

E mi fa piacere notare anche il cambio di rotta del nuovo Sindaco che, dopo aver improvvidamente invocato la sospensione dei lavori ovvero addirittura la sua trasformazione in ponte percorribile dalle automobili, non ha potuto non riconoscerne – forse rischiarato dalla splendida vista che da li si gode e dalla piacevole brezza mattutina -  la bellezza, l’importanza strategica ed il valore architettonico.

Un ringraziamento da ultimo va formulato alla Fondazione Pescara Abruzzo e al suo Presidente Prof. Mattoscio, all’illustre collaudatore Prof. Enzo Siviero e a quanti si sono spesi per la sua rapida realizzazione.  

Pescara, 27 agosto 2009

                                              Il Capogruppo del Partito Democratico

                                                              Avv. Marco Alessandrini

 

PASSERELLA A 6 ZAMPE 

Cani meticci e di razza, senza limite di età e di taglia

una sfilata amatoriale per aiutare gli ospiti

del Rifugio di Pescara

“Amici con la Coda”

Domenica 30 Agosto presso l’Arena del Mare a Pescara (Lungomare Matteotti, zona Madonnina del Porto) dalle ore 16,30 in poi, la Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sezione di Pescara presenta

“Passerella a 6 zampe”

una divertente sfilata amatoriale a suon di musica che si terrà di fronte ad una giuria.

La manifestazione vedrà la preziosa partecipazione della Scuola Cani Salvataggio Abruzzo.

Tutti gli “amici a due e a quattro zampe” sono invitati a partecipare per avere il loro piccolo momento di notorietà!

La quota d’iscrizione per 1 cane è di 5,00 euro, per 2 cani 8,00 euro.

I fondi raccolti verranno interamente devoluti agli ospiti del Rifugio “Amici con la Coda” di Pescara.

Fino al 28 Agosto 2009 è possibile iscriversi presso il Rifugio stesso in via Raiale (zona Cementificio) oppure nei negozi per animali Bao e Mao (via Elettra 42 - Pescara), Pluto’s (via del Circuito 40 - Pescara) e L’Arca di Noè (via Naz. Adriatica Nord 560 - Pescara).

Anche il giorno stesso della sfilata, dalle ore 16.00, si continueranno a raccogliere iscrizioni presso lo stand apposito sito all’Arena del Mare.

Le categorie per l’assegnazione dei premi saranno diverse:

“Partiamo dal presupposto che tutti i cani del mondo sono belli ed intelligenti quindi non ci sarà la categoria “il cane più bello”- spiegano le volontarie della Lega del Cane - i cani verranno giudicati in base ad altre loro peculiarità che li rendono ai nostri occhi unici ed eccezionali!”

In caso di maltempo, la sfilata verrà posticipata al giorno 6 settembre 2009.   

Area Comunicazione LNDC

Giulia Gialloreto e Daniela Carminelli  Cell 329/8818532 – 340/2715896

[email protected]

itwww.legadelcanepescara.org

OTTO VON KITSCH
opera semiseria di Roberta Vacca su testo di Stefano Moretti e Roberta Vacca

RADIO3 SUITE - FESTIVAL DEI FESTIVAL
29 agosto ore 22.15
intervista con la compositrice
Roberta Vacca


Otto von Kitsch: Pier Luigi Dilengite
Teresa Panza: Diana Bertini
Pupa/Cuoca/Dulcinea/Infermiera/Eridania: Sara Cresta
Pupo/Bullo/Duca Pelli/Infermiere/Cantastorie: Gabriele Foschi


Ensemble In Canto - dir. Fabio Maestri


fl. e ott. Anna de Luca

cl./cl. bs./sax bar./fisa. Sergio Dispensa
trb. Giovanni Giglioni

perc. Gianluca Severi

v.cello Alessandra Montani

regia: Cesare Scarton
scene: Studio Scenografico Helianthus
costumi: Claudio Michele Dicorato, Fortuna Briguio

Registrato il 27 novembre 2008 presso il Teatro Sociale di Amelia (TR)
edizioni musicali RAI Trade

Time attacca la stampa italiana: “Inaffidabile”

Per il settimanale, quotidiani elitisti e con poche news

L'ultimo numero del settimanale Time prende di mira la stampa italiana, accusandola di essere "inaffidabile" e corresponsabile di quella che molti media stranieri considerano una situazione di degrado della vita pubblica nel Bel Paese.

Se solamente una persona su 10 in Italia compra i quotidiani - contro una su cinque in America e tre su cinque in Giappone - non è per pigrizia, ma la colpa è dei contenuti scadenti, scrive il giornalista di Time Stephan Faris.

“I giornalisti italiani sembrano scrivere principalmente l'uno per l'altro, per i politici, e per il piacere di leggersi la loro prosa”, osserva Faris.

In altre parole, la stampa italiana, non si rivolge che ad una ristretta élite culturale e dirigenziale.

“Non è cambiato molto - si legge - da quando 50 anni fa il giornalista politico Enzo Forcella dichiarò che il quotidiano italiano veniva realizzato solo per 1500 lettori: ministri, parlamentari, capi di partito, sindacalisti e industriali”.

Le news, scrive ancora Time, passano spesso in secondo piano sulle prime pagine dei giornali per lasciare spazio a fondi, editoriali e approfondimenti, mentre “le pagine culturali dei maggiori quotidiani sembrano una rivista accademica”.

L'articolo cita anche il professor Paolo Mancini dell'Università di Perugia, secondo cui in Italia “i lettori della carta stampata sanno già quello che succede. Hanno già le news. Quello che vogliono è il gossip”.

E se tanto inchiostro è stato versato per sottolineare i conflitti di interessi del presidente del consiglio Silvio Berlusconi per le emittenti tv, Time ricorda che "la carta stampata ha anch'essa i suoi conflitti di interesse".

Il gruppo Fiat, scrive il settimanale, ha partecipazioni di controllo in Corriere della Sera e La Stampa.

La Repubblica è di proprietà di Carlo De Benedetti, "rivale d'affari di Berlusconi con interessi nell'energia, nelle automobili e nella sanità".

Il sole 24 Ore, il principale quotidiano finanziario italiano, “è di proprietà della maggiore lobby industriale d'Italia”.

Per questi motivi “non sorprende che gli italiani si rivolgano sempre di più a fonti di informazione alternative.

Gli ultimi anni hanno visto la crescita dei quotidiani gratuiti” che, “con budget limitati che non rendono possibile assumere grandi firme hanno dovuto offrire ai lettori qualcosa di nuovo: le notizie secche”.

E Time riporta un esempio della differenza sostanziale che questo approccio comporta.

Un giovedì dei mesi scorsi, quando La Repubblica aveva ben tre articoli in prima pagina su Berlusconi che ammetteva di "non essere un santo", il numero di Metro quel giorno titolava con una notizia molto più rilevante sulle 15 milioni di vaccinazioni per l'influenza H1N1. (Virgilio notizie)

PRO LOCO NOVANXANUM OVER THE COVER

Venerdì 28 agosto 2009

Torri Montanare – Lanciano (Ch)

Concerto di band emergenti – solo musica propria