Stampa
Visite: 769

E Agnese va dal Papa da sola

di Andrea Indini*

Il premier aveva provato a mettere il cappello sulla visita di Bergoglio a Firenze. Ma il Vaticano lo aveva tenuto alla larga: "Non è un incontro di Stato". La first lady si è presentata da sola: "Sono qui da mamma"

"Papa Francesco è un esempio grandissimo per tutti noi, la sua visita a Firenze significa riflettere sulla propria origine di città di fede e umanesimo civile, una occasione unica che tutti i cittadini, dai vertici ai più umili, coglieranno".

Allo stadio, in tribuna, ad assistere alla Santa Messa officiata da Bergoglio c'è anche Agnese Landini. Accanto a lei ci sono i figlio e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti.

Il grande assente allo stadio Artemio Franchi è il marito, Matteo Renzi. La first lady minimizza: "Non c’è alcun retroscena, è a Milano per fare il suo lavoro". Ma qualche retroscena c'è. Ed è che il Santo Padre non lo ha voluto a Firenze per non farsi usare politicamente.

Nel 1986 era stato papa Giovanni Paolo II a far visito al capoluogo toscano. Dopo trent'anni papa Francesco ha celebrato la Santa Messa allo stadio Artemio Franchi. Per l'occasione sono accorsi oltre 52mila fedeli.

"Accogliamo il Santo Padre - ha detto Agnese Renzi ai microfoni di Tv2000 - è una grande madre, accogliente e calorosa, una persona che crede in quel che dice e lo fa perché ci crede". In tribuna la first lady non è certo l'unica vip.

Oltre a Lotti sfilano il capitano della nazionale azzurra Gianluigi Buffon, il presidente della Figc Carlo Tavecchio, il presidente della Fiorentina Andrea Della Valle e l'allenatore dei Viola Paulo Sousa con una delegazione di giocatori. Manca, appunto, il presidente del Consiglio.

Che, secondo una ricostruzione del Fatto Quotidiano, sarebbe stato tenuto alla larga dallSanta Sede. A Renzi era, infatti, sembrata un'occasione ghiotta per apparire con la famiglia vicino al Santo Padre, proprio nella sua città, tra la sua gente.

Ma il Vaticano non era d'accordo. Così ha fatto trapelare alla presidenza del Consiglio che la presenza di Renzi"non era proprio gradita".

Non appena è arrivata allo stadio Agnese Renzi è stata presa d'assalto dai giornalisti che le chiedevano le ragioni dell'assenza del marito. "Sono qui come mamma - ha detto - volevo che i bambini partecipassero a un evento storico".

E, ai microfoni di Tv2000, ha cercato di spegnere le polemiche: "Questa è una festa meravigliosa, con bambini, mamme, nonni, padri per una grande accoglienza". Resta comunque l'assenza di Renzi.

Che, dribblando lo sgambetto del Vaticano, si è fiondato a Milano per una photo opportunity col ceo della Apple Tim Cook.

I due si sono visti a pranzo da Cracco. Non bucherà come una foto vicino al Papa, ma è meglio che rimanersene a Roma a scartabellare sulla legge di Stabilità.

*www.ilgiornale.it