Pin It

Il gruppo di Pescara Futura-Rialzati Abruzzo al Consiglio Provinciale di Pescara, alla luce del decreto di nomina di sette assessori su otto firmato dal presidente Guerino Testa, ritiene di dover alcune precisazioni alla pubblica opinione.

Il gruppo, all’unanimità, ha deciso di rifiutare la nomina di un componente di Giunta proposta dal presidente Testa, un rifiuto doloroso ma assolutamente motivato e che nulla ha a che fare con la richiesta di poltrone, come qualcuno intende far supporre all’esterno.

Il rifiuto, invece, è motivato dal fatto che la Giunta nominata da Testa non risponde proprio a quei principi sollevati prima, durante e dopo la campagna elettorale dallo stesso Presidente e cioè, primi tra tutti, la rappresentanza territoriale ed il rispetto per i voti degli elettori.

Né l’uno e né l’altro principio hanno trovato rispetto nella composizione della Giunta tanto è vero che mancano clamorosamente intere zone della provincia che non hanno ottenuto rappresentanza e, cosa ulteriormente grave, dei sette assessori nominati ben tre sono esterni e tutti del PdL.

Questo ci appare come un vero e proprio monocolore e non può essere questa la base di partenza di una collaborazione che dovrebbe guidare l’Amministrazione provinciale nei prossimi cinque anni.

Crediamo che il presidente Testa sia ancora in tempo a restituire dignità agli alleati di coalizione. In caso contrario, proprio per la considerazione che abbiamo sempre avuto per le regole e per gli elettori, siamo pronti a svolgere il nostro importante ruolo di Consiglieri, certi in tal modo di continuare a poter rappresentare il nostro territorio e dare voce a quanti, tanti, ci hanno espresso con il voto la loro fiducia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna