Stampa
Visite: 2533

 

 

MARCINELLE

8 agosto 1956 – 8 agosto 2009

Domani, 8 agosto 2009, la UGL Abruzzo consegnerà alla Città di Lettomanoppello la

“Lampada del Minatore” 2009,

riconoscimento che di anno in anno va a quelle Istituzioni che hanno avuto un ruolo nella vicenda della tragedia mineraria.

Per il Segretario Regionale della UGL Geremia Mancini: “Marcinelle è stato e continuerà ad essere un simbolo per il riscatto dei lavoratori e questo ha un maggior significato in una Regione che ancora conosce la vergogna della disattenzione sul fenomeno Sicurezza nei posti di Lavoro.”

L’ 8 agosto 1956 alle ore 8:10 nella miniera del Bois du Cazier di Marcinelle scoppiò l’inferno per colpa di chi non aveva garantito nessuna sicurezza.

Fu così che centinaia e centinaia di minatori, per lo più abruzzesi ed in particolare della Provincia di Pescara, persero la vita.

Da allora l’indignazione mondiale che ne derivò ha fatto si che Marcinelle divenisse un simbolo per il riscatto dei lavoratori.

Per questo la UGL ogni anno ne ricorda il dramma ed il messaggio e nel 2007 ha istituito la “Lampada del Minatore” riconoscimento che viene assegnato a quelle Amministrazioni o a quelle Istituzioni che hanno mostrato sensibilità alla tematica, nel 2007 appunto andò alla Città di Pescara e l’anno scorso al Comune di Turrivalignani.

Quest’anno a ricevere la “Lampada del Minatore” sarà il Comune di Lettomanoppello che quell’8 agosto del 1956 perse molti dei propri figli.

A ritirare il riconoscimento sarà il Sindaco di Lettomanoppello Giuseppe Esposito.

Per il Segretario Regionale UGL Geremia Mancini: “ Domani ricorderemo le vittime del Bois du Cazier ma anche tutti i lavoratori che gli anni successivi, per incuria ed irresponsabilità di altri uomini, hanno perso la vita o sono rimasti pesantemente infortunati sul lavoro.”

DOMANI 8 AGOSTO 2009 DALLE ORE 10:30

PRESSO LA SALA COMMISSIONI DEL COMUNE DI PESCARA

CONVEGNO SU MARCINELLE E CONSEGNA DELLA

“LAMPADA DEL MINATORE”

AL COMUNE DI LETTOMANOPPELLO

 

 

INTERVERRANNO:

Prof. Maurilio Di Giangregorio, autore del libro “La catastrofe di Marcinelle”

Dott. Nicola D’Orazio, direttore de “Abruzzo nel mondo”

L’elenco dei caduti italiani a Marcinelle è pubblicato su www.ilprimato.it alla voce: Tragedia di Marcinelle