Pin It

Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti, Pescara

Facoltà di Lingue e Letterature Straniere – Convegno internazionale

“ L’Italia e l’area balcanico-adriatico-danubiana: mediatori di ieri e di oggi”

Mercoledì 1 dicembre, dalle 9,30 alle 19,30, presso la Sala “F. P. Tosti” dell’Ex Aurum di Pescara, si svolgerà una giornata di studio organizzata in occasione della pubblicazione del bando del Corso di Perfezionamento in Mediazione con l’Area Balcanico-Adriatico-Danubiana, attivato presso la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere.

La giornata sarà articolata in due parti: la prima consisterà in un tavolo tecnico coordinato da Maria Rita Leto, Direttore del Corso di Perfezionamento M.A.B.A.D. e vedrà l’intervento di S.E. l’Ambasciatore della Repubblica di Serbia in Italia, Sanda Rašković-Ivić, di S.E. l'Ambasciatore della Repubblica di Croazia in Italia, Tomislav Vidošević, di S.E. l'Ambasciatore Alessandro Grafini, segretario generale dell'Iniziativa Adriatico-Ionica e dei rappresentanti degli enti patrocinanti il Corso di Perfezionamento M.A.B.A.D.: Daniele Becci, Presidente della Camera di Commercio di Pescara, Nicola Mattoscio, Presidente della Fondazione Pescarabruzzo, Luigi di Giosaffatte, Direttore della Confindustria di Pescara, Massimo Luciani, presidente AICCRE Abruzzo.

Al centro dell'incontro sarà lo stato dei rapporti culturali, sociali ed economici tra i paesi dell’altra sponda dell’Adriatico e l’Abruzzo e l’analisi delle possibilità di un loro ulteriore sviluppo, anche grazie alla formazione di figure in grado di mediare tra queste realtà.

Il Preside della Facoltà di Lingue Carlo Consani, trarrà le conclusioni dell’incontro della mattinata.

Nel pomeriggio, il convegno riprenderà con due sessioni di relazioni scientifiche incentrate sulle figure che nel corso dei secoli hanno avuto una funzione di ponte tra le due sponde dell’Adriatico. La prima sessione, presieduta da Nicola D’Antuono, vedrà le relazioni di Janja Jerkov dell’Università di Roma “La Sapienza”; di Vesna Deželjin e Nedjeljka Balić-Nižić delle Università di Zagabria e di Zara; di Mirka Zogović e Snežana Milinković dell’Università di Belgrado. 

Nella seconda sessione, presieduta da Stefano Trinchese, terranno le loro relazioni Nicola D’Antuono, Giovanni Brancaccio Gerardo Massimi, Persida Lazarević ed Edgardo Bucciarelli dell’Uda.

L’iniziativa è promossa all’interno delle convenzioni internazionali stipulate dall’Università d’Annunzio con l’Università di Zagabria e con l’Università di Belgrado, che già da diversi anni hanno dato vita a una serie di proficue iniziative e incontri.

“Con questo convegno – afferma il Preside Consai -  la Facoltà di Lingue e Letterature Straniere si muove nella direzione dell’auspicata sinergia tra università, territorio e forze economiche, e nello stesso tempo della promozione di rapporti con l’area Balcanica: rapporti che non possono prescindere da una conoscenza approfondita della realtà linguistica, storica e culturale dei paesi in questione.”

Ufficio Stampa e Comunicazione Ud’A

Il Capo Ufficio – Roberta ZimeiTel. 0871.3556000

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna