Pin It

Il lunedì di Pasqua

di Elisabetta Mancinelli

Il lunedì  di Pasqua viene definito  popolarmente pasquetta o lunedì in Albis .

Questo denominativo  deriva dal fatto che nei primi tempi  la Chiesa amministrava il battesimo  durante la notte di Pasqua, ed i battezzandi  indossavano una tunica bianca che portavano poi   per tutta la settimana successiva, fino alla prima domenica dopo Pasqua, detta perciò "domenica in cui si depongono le vesti bianche" ("in albis depositis").

Nel calendario luterano, l'equivalente della domenica in albis è il "Quasimodogeniti".

L’altro appellativo “lunedì dell’angelo” prende il nome dal fatto che in questo giorno si ricorda l'incontro dell'angelo con le donne giunte al sepolcro.

Il Vangelo racconta infatti che Maria di Magdala, madre di Giacomo, Giuseppe e Salomè andarono al sepolcro, dove Gesù era stato sepolto, con degli olii aromatici per imbalsamare il corpo di Gesù.

Trovarono il grande masso che chiudeva l'accesso alla tomba spostato; le tre donne  smarrite e preoccupate  cercavano di capire cosa fosse successo, quando apparve loro un angelo che disse:

“Non abbiate paura, voi! So che cercate Gesù il crocifisso. Non è qui! è risorto come aveva detto; venite a vedere il luogo dove era deposto”.

E aggiunse: “Ora andate ad annunciare questa notizia agli Apostoli”, e si precipitarono a raccontare l'accaduto agli altri.


Il lunedì di Pasqua è un giorno festivo, introdotto dallo Stato italiano nel dopoguerra, ed  è stato creato per allungare la festa della Pasqua, così come è avvenuto per il 26 dicembre, indomani del Natale.

Il lunedì dell'Angelo anche  in Abruzzo come  in tutta Italia  è un giorno di festa che generalmente si trascorre insieme a parenti o amici con una tradizionale gita o scampagnata, pic-nic sull'erba e attività all'aperto.

Una interpretazione di questa tradizione potrebbe essere che si voglia ricordare i discepoli diretti ad Emmaus.

Infatti, lo stesso giorno della Resurrezione, Gesù appare a due discepoli in cammino verso Emmaus a pochi chilometri da Gerusalemme: per ricordare quel viaggio dei due discepoli si trascorrerebbe  il giorno di Pasquetta facendo una passeggiata o una scampagnata “fuori le mura” o “fuori porta”

"Pasqua e Pasquetta alla scoperta della natura" è una delle proposte del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Torre CerranoIn programma escursioni tra le ultime nevi e i primi colori della primavera o sulle tracce degli animali dei boschi.

La Val Fondillo l'acqua, gli alberi e gli animali del parco.

Passeggiate all’Albero Solo per ammirare uno dei panorami più belli del Parco e alla via di Decontra un balcone sulla Camosciara

Una giornata all'aria aperta nel parco marino, lungo la pineta, in spiaggia, fino in cima a Torre Cerrano  organizzata  dall'Area marina protetta Torre del Cerrano per una pasquetta immersi nel verde e nella storia.

Eremo di San DomenicoPic nic all'eremo di San Domenico.

Il Lunedì dell’Angelo è usanza che gli abitanti  di Villalago, paese vicino Scanno, scendano a piedi per raggiungere l’eremo di San Domenico come atto di devozione  dove poi si fermano per il tradizionale pic-nic di Pasquetta.

La festa del lunedì di Pasqua coincide con quella della Traslazione delle reliquie del Santo.

Si tratta di una usanza che per secoli ha accomunato vecchie e nuove generazioni di villalaghesi.

AmiternumNel corso della scampagnata si consumano poi i tipici prodotti pasquali, dai salumi ai formaggi alla pizza di Pasqua.

Un cenno a parte per la tradizione dei Talami di Orsogna che si celebra il martedì

Musei aperti

Domenica 21 e lunedì 22 aprile tutti i musei statali, le aree archeologiche e i monumenti saranno aperti al pubblico al fine di consentire  la riscoperta delle ricchezze del nostro patrimonio culturale.

Alba FucensEcco l’elenco dei musei, delle aree e dei parchi archeologici statali che resteranno aperti

Museo d'Arte sacra della Marsica, Celano: 10 - 18.30;

Area Archeologica di Amiternum, L'Aquila: 9 - 19.30;

Area archeologica di Alba Fucens, Massa d'Albe: 9 - 19.30;

Badia di Santo Spirito al Morrone, Sulmona: 14 – 20;

Museo archeologico nazionale La Civitella, Chieti: 9 - 19.30;

Museo archeologico nazionale d’Abruzzo, Chieti: 9 - 19.30;

Parco Archeologico di Iuvanum, Montenerodomo: 9 - 19.30;

Abbazia San Clemente a Casauria, Castiglione a Casauria: 8 -17.30;

Museo nazionale Casa natale Gabriele D'Annunzio: Pescara: 9- 14;

Museo archeologico nazionale d'Abruzzo: Campli 9 - 19.30:

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna