Pin It

Progetto Comenius

“Building Europe From Roots”

(Costruire l’Europa dalle Radici)

I.T.S. “ATERNO” PESCARA

Il 23 novembre 2010 tre alunne (Giulia D’Antonio, Sara Sidonio, Silvia Vicario) dell’I.T.S. “Aterno” di Pescara, accompagnate da tre professori dello stesso istituto: prof. Bruno Graziano Garelli, coordinatore del progetto, prof. Alessandro Catena e prof.ssa Silvana Britti, partiranno per Padrón (Santiago de Compostela) in Spagna per partecipare al primo incontro in programma del Progetto Comenius “Building Europe From Roots”.

Per una settimana (dal 23 al 30 novembre) il gruppo di docenti e alunni sarà impegnato, insieme ad altrettanti rappresentanti di altre cinque nazioni (Spagna, Grecia, Polonia, Romania e Turchia), nel primo dei sei incontri previsti per portare a termine il progetto. Ecco i dettagli dei sei incontri del progetto:

 

  1. Spagna: Temi - Mitologia; Vie di Comunicazione Romane; Periodo: Novembre 2010
  2. Grecia : Temi - Arte Greca; Giochi Olimpici; Periodo: Marzo 2011
  3. Romania: Temi - Matematica; Fisica; Periodo: Maggio 2011
  4. Polonia: Temi - Democrazia; Comfort della Vita Urbana; Periodo: Settembre 2011
  5. Italia: Temi - Arte Romana; Influenza del Latino sulle Lingue delle Scuole Partner; Periodo: Marzo 2012
  6. Turchia: Tema - Sistema di idrovie; Pianificazione Urbana; Periodo: Maggio 2012

 

Il progetto “Building Europe From Roots” (Costruire l’Europa alle Radici) è stato approvato e finanziato dall’Agenzia Nazionale del Lifelong Learning Programme[i] (Programma di Apprendimento Permanente) e si sviluppa nell’ambito del Programma Comenius[ii]. Il tema principale del progetto è tentare di scoprire le radici comuni della civiltà europea. In particolare l’Ist. “Aterno” si occuperà di due temi: come l’Arte Romana e la Lingua Latina hanno influenzato le nazioni coinvolte nel progetto.

Tale progetto si svilupperà nell’arco di due anni, da settembre 2010 a giugno 2012 con una parte del progetto da svolgere online lavorando su due argomenti che ogni istituto ha scelto di approfondire.

La lingua di comunicazione sarà l’inglese.

Fasi del progetto:

1. Si inizierà con un lavoro di presentazione del proprio istituto, della propria area di appartenenza.

2. Quindi ogni singolo istituto preparerà un quiz online con quesiti sulla propria regione di appartenenza a cui ogni partner straniero dovrà rispondere.

3. Periodicamente ogni scuola organizzerà un incontro nel proprio istituto con la presenza di due/tre docenti e di due/tre alunni di ogni altra nazione. Si organizzeranno conferenze di presentazione delle attività svolte, visite dei luoghi caratteristici della zona e inerenti al progetto, mostre sull’artigianato e sulla gastronomia locale e si porterà avanti il lavoro sugli argomenti relativi al progetto.

4. Dopo ogni incontro all’estero si organizzerà una “Settimana del progetto” per illustrare i prodotti elaborati. Si potranno: visionare film o documentari in lingua relativi alla nazione che ha organizzato l’incontro; preparare e degustare bevande e pietanze; studiare la cultura del paese visitato e svolgere qualsiasi altra attività per diffondere quanto elaborato nella visita all’estero.

5. In seguito gli istituti manterranno contatti online per proseguire con i lavori sui temi del progetto fino al successivo incontro.

6. Dopo l’ultimo incontro si organizzerà una conferenza nei vari istituti per illustrare il lavoro e si pubblicherà il prodotto finale in un sito web appositamente creato.



[i] Il Programma d'azione comunitaria nel campo dell'apprendimento permanente, o Lifelong Learning Programme (LLP), è stato istituito con decisione del Parlamento europeo e del Consiglio il 15 novembre 2006 (vedi GU L327)

[ii] Il programma settoriale Comenius riguarda tutto l'arco dell'istruzione scolastica, dalla scuola dell'infanzia fino al termine degli studi secondari superiori: risponde alle esigenze didattiche e di apprendimento di tutte le persone, gli istituti e le organizzazioni coinvolte in questo tipo di istruzione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna