Nonna Marietta Perelli, con i figli Francesco, Bice, Lilla

 

“Concerto per la pace”

 

 

 

per non dimenticare il sole di Hiroshima e Nagasaki


a cura della Corale e Musicale


“Corale Madonna del Fuoco”

Direttore artistico Prof.ssa Maria Gabriella Ciaffarini


La musica sarà intervallata da letture di brani poetici, documenti e proiezioni di filmati d’epoca.

Il Centro sociale di Agreg/Azione “39/a”, gestito dalla Associazione ASSO-Onlus di Pescara, è stato attivato nell’estate 2008 in Via Caduti per servizio n° 39 e scaturisce dalla volontà di "decentrare" le iniziative culturali andando a coinvolgere altri territori della città che non possono essere definiti semplicisticamente "periferici" o meglio lo sono solo da un punto di vista strettamente geografico.

 Lo sviluppare iniziative anche in altre aree rispetto al "centro" della città, offre l'occasione di investire e coinvolgere cittadini e territori che, spesso, non riescono a fruire di tali iniziative anche se potenzialmente interessati.

Questo, principalmente, per due ordini di ragione: la distanza e la pubblicizzazione. 

Il Centro sociale si inserisce in un contesto territoriale ove, attualmente, sono scarse le possibilità di incontro e di relazione.

La scelta del luogo, il dotarlo di climatizzazione, fornirlo di attrezzature audio e di video proiezione ove poter affrontare tematiche legate alla quotidianità e poter coltivare interessi culturali ed anche ricreativi, è stata una scelta voluta e sostenuta dalla Associazione.

Poco dopo l'inizio delle attività ci si è dotati anche di una piccola biblioteca per poter meglio rispondere alle "domanda" dei frequentatori il Centro sociale.

 Le iniziative che si svolgono al centro di Aggreg/Azione hanno la caratteristica di essere impostate ad una fruizione non passiva e tendono a favorire il coinvolgimento dei partecipanti.

Si cerca il più possibile, in occasione di incontri, di fornire uno stimolo alla riflessione sull’argomento trattato che può essere poi approfondito nei giorni successivi, con il materiale che si lascia a disposizione.

Anche per questa iniziativa tutto il materiale utilizzato rimarrà in deposito presso il Centro sociale e potrà essere consultato e visionato nei giorni successivi. 

Quindi eventi ed iniziative che non si esauriscono in una giornata, ma che “rimangono” nel tempo anche e soprattutto per coloro che, quel giorno, non hanno potuto partecipare. 

 

 

La mia nonna, alta, capelli rossi, gli occhi azzurri, portamento regale da incutere soggezione, ma sempre così disponibile verso tutti, specialmente nei confronti dei più bisognosi.

 

Gelosa dei suoi affetti, dei suoi sentimenti che custodiva con pudore, tanto da non permettere a nessuno di entrare nel suo mondo interiore, ricco di colori, di amore, di altruismo.

 

Queste cose, per me piccolina, rientravano nella normalità della vita quotidiana, ma con il passare degli anni ho apprezzato sempre di più questi valori.

 

Grazie, grazie nonna Domenica, grazie del tuo insegnamento.