Se questo è un governo

di Laura Cesaretti*

Di Maio: «Parla degli immigrati per coprire la corruzione Prepotente, ricorda Renzi. No all'uomo solo al comando»

Più che un governo (cui non ha mai somigliato molto) quello grillo-leghista sembra un film comico dell'era del muto.

"Se sulle migliaia di giudici qualcuno usa la sua carica per fare politica processatemi"

di Francesca Capizzi*

Poi Salvini attacca Conte: "Il Premier non pensi di darmi ordini"

 “Il 99% dei giudici fa bene il suo lavoro ma se c'è qualcuno che usa denaro pubblico per fare politica e processare un ministro questo mi dà fastidio".

Lo spread torna a quota 290 e Conte ammette: l'Iva aumenterà

di Alessandro Sallusti*

Io non so se lo spread è tornato in zona trecento per colpa delle parole di Salvini, come sostiene Di Maio.

Qualsiasi abuso è sempre nocivo

di Paolo Pillitteri*

Silvio Berlusconi, che delle battute era (ed è) un autentico maestro, non ne abusava stando al Governo e ciò non tanto o non soltanto perché doveva mostrarsi all’altezza del compito lontano dalle immagini di un uomo inventore della tivù privata (e non solo), ma per la consapevolezza dell’esperto del settore, ben consapevole che il battutismo in politica è destinato al logorio della stessa e di chi la esercita.

Ma i 5 Stelle sempre tra le nuvole

di Franco Grilli*

I ministri di area grillina usano spesso i voli di Stato.

Ma Di Maio usa il caso della Corte dei Conti per attaccare Salvini.