Taglio consistente della spesa pubblica

di Claudio Romiti*

Gli esponenti più in vista del sedicente Governo del cambiamento continuano a giurare che le clausole di salvaguardia non scatteranno e che, di conseguenza, anche nel futuro prossimo l’Iva e le accise sui carburanti non aumenteranno.

Non confondere cause ed effetti

di Alessandro Sallusti*

Francesca è una studentessa di un liceo di Milano. Ieri, alla Camera, che ha ospitato ragazzi provenienti da tutta Italia nel Giorno della memoria per le vittime del terrorismo, Francesca ha strappato l'applauso dell'Aula (e di Di Maio) quando, nel suo discorso, ha detto che «i valori fondanti la convivenza civile paiono messi in discussione perfino da chi riveste alte responsabilità di governo».

In Italia i politici fanno i giudici, i giudici fanno politica

di Alessandro Sallusti*

Conte licenzia Siri.

Salvini, dopo tanto minacciare, incassa muto e Di Maio gongola.

Un rovinoso processo di libertà dei cittadini

di Arturo Diaconale*

Il sospetto, dicevano i gesuiti, è l’anticamera della verità.

Ma da tempo, ormai fin troppo lungo, in Italia è diventato lo strumento per colpire e possibilmente eliminare i propri avversari politici.

Lega ora è irraggiungibile, primo partito italiano in vista delle europee

di Claudio Cartaldo*

Il M5S arretra ancora: ora è allo stesso livello del Pd.

Ieri Luigi Di Maio esultava per quella che il M5S considera una vittoria: la cacciata di Armando Siri dalla poltrona di sottosegretario.