Una volta si parlava di doppio Stato

di Arturo Diaconale*

Quello che sarebbe stato fedele all’Italia e quello che sarebbe stato obbediente alla Nato.

Un campione di cinismo e arrivismo che punta solo al potere

di Vittorio Feltri*

I potenti al tempo di Renzi è il titolo di un libro venuto alla luce in questi giorni, suscitando curiosità. Scritto da Luigi Bisignani con Paolo Madron (entrambi giornalisti, anche se il primo non si è limitato a lavorare in redazione: si è occupato di molto altro), racconta i retroscena della politica e le gesta dei suoi protagonisti, quasi tutti arrampicatori, alcuni acrobati.

Matteo Renzi e Pier Luigi BersaniLa presunzione di dar vita ad un terzo polo

di Titta Sgromo*

Mi chiedo, e tanti mi chiedono, quale credibilità politica può avere il chierichetto Angelino Alfano se non quella di essere un volgare voltagabbana.

Solidarietà ambigua e solo umana

di Arturo Diaconale*

Hanno avuto ragione gli avvocati nel denunciare il diverso trattamento ricevuto dai morti di Milano da parte dalle pubbliche autorità, Presidente della Repubblica in testa:

Sentirsi condannare per tortura è già in sé mostruoso

di Davide Giacalone

Ma è l’intera vicenda legata al G8 di Genova (luglio del 2001) a rappresentare il peggio di un Paese che scivola nell’orrore per mancanza di responsabilità e memoria.