Il varo della nave 

E’ nota l’abilità dei giapponesi per copiare i prodotti occidentali.

Anni fa un armatore del Giappone ha ordinato ad un cantiere navale inglese due navi gemelle.

Ritirata la prima nave, con tutti i disegni del progetto, ha disdetto l’ordinazione della seconda nave.

Ha quindi commissionata la costruzione della seconda nave ad un cantiere giapponese, fornendogli lui stesso il progetto.

Tutto procede con grande velocità e in breve tempo la nave è pronta.

E’ il momento del varo.

La nave scivola lentamente verso il mare e………….. si capovolge.

 

 

I tecnici inglesi, immaginando le intenzioni dell’armatore, prima di consegnargli il progetto della nave, lo hanno leggermente modificato, facendo in modo che il baricentro del natante stesse sopra la linea di galleggiamento, e non sotto detta linea, condizione questa essenziale affinché la nave galleggi.

Il 5 settembre 1698 lo Zar Pietro I di Russia impone una tassa sulle barbe.

Tutti gli uomini, eccetto sacerdoti e contadini, devono pagare una tassa di 100 rubli l'anno per portare la barba.

Questo allo scopo di allontanare il suo popolo dalle tradizioni asiatiche e avvicinarle alle europee

Il segnale di stop 

I segnali stradali sono di forma rotonda, triangolare e rettangolare.

Uno soltanto è ottagonale: il segnale di stop.

 

All’origine era rotondo, ma nei paesi nordici, con le periodiche bufere di neve, il segnale veniva spesso ricoperto dalla coltre bianca, rendendolo illeggibile.

Allo scopo di evitare confusione, fu stabilito

di renderlo ottagonale,

identificabile, anche per la sua forma, in ogni condizione di tempo.

Parmigiano Reggiano e Grana Padano, i formaggi made in Italy di qualità, detengono il poco invidiabile primato di essere i prodotti alimentari più rubati dagli scaffali dei grandi magazzini.

Nelle navi che li trasportavano dall’Africa alle Americhe, gli schiavi disponevano di uno spazio maggiore di quello che dispongono oggi i passeggerei degli attuali aerei transcontinentali.