Pin It

"Bisogna far ripartire l'Italia"

di Francesca Bernasconi*

Forza Italia, Lega e FdI in Piazza del Popolo a Roma. Un tricolore lungo 500 metri. "Siamo qui per risolvere i problemi, non per protestare"

Centinaia di persone si sono radunate a Piazza del Popolo a Roma, per la manifestazione del centrodestra, che ha partecipato unito in occasione del 2 giugno. Protagonista della piazza un lunghissimo tricolore da 500 metri.

"Serve una grande strategia per il Paese e deve essere costruita in Parlamento da tutte le forze politiche, ascoltando il mondo della grande industria, dei piccoli e medi imprenditori, artigiani, commercianti agricoltori, liberi professionisti e partita Iva. Serve far ripartire l'Italia. Lo dobbiamo fare con grande impegno".

Così Antonio Tajani, vice presidente di Forza Italia, si è espresso a margine della manifestazione unitaria centrodestra a Piazza del Popolo.

"Noi abbiamo una serie di proposte - ha aggiunto - Per utilizzare i fondi europei occorre fare molte riforme a cominciare da quella del fisco, della burocrazia, della sanità, della giustizia civile che con la sua lentezza provoca fino al 2% del Pil.

Questo è lo spirito con cui noi di Forza Italia vogliamo dare una testimonianza qui a Piazza del Popolo. Nessun intento divisivo, vogliamo fare proposte concrete per dimostrare ai tanti italiani in difficoltà che non sono soli".

E ha concluso ricordando le parole del presidente della Repubblica: "Chiediamo al Governo di ascoltare l'appello del Capo dello Stato Mattarella".

Insieme a Forza Italia, era presente anche Fratelli d'Italia: "Chiediamo al Governo di ascoltare questa piazza", ha detto Giorgia Meloni. E, parlando con la stampa, ha aggoiunto: "Fuori le marchette, fuori le poltrone. Le risorse vadano ad aiutare le imprese a non chiudere e a chi rischia di sprofondare nella povertà.

Tutto il resto non c'entra con la ripresa.

Speriamo che ascoltando questa piazza si cambi passo e si riesca ad occuparsi davvero del destino della nazione".

"Questa è anche la nostra festa ed abbiamo il diritto di manifestare anche noi in sicurezza", ha precisato la Meloni nel corso della manifestazione. E sulle polemiche riguardanti gli assembramenti durante la manifestazione, il leader di Fratelli d'Italia ha commentato: "Stiamo facendo del nostro meglio per metterla in sicurezza, ma vi segnalo che anche quando hanno fatto la manifestazione del 25 aprile non era in sicurezza".

"Per noi - accusa - c'è sempre una buona scusa per non manifestare mai.

Noi non dobbiamo manifestate. Ma il centrodestra esiste e farà le sue manifestazioni".

Ma, anticipa, "penso che una volta terminata questa emergenza sanitaria non sia questo governo a poter ricostruire l'Italia: a dover affrontare la crisi economica deve essere un governo scelto da cittadini, che non debba scendere a compromessi e possa durare cinque anni".

Presente alla manifestazione anche il leader della Lega, Matteo Salvini: "Siamo qua per risolvere i problemi, non per protestare, ma per proporre soluzioni - ha spiegato -

Speriamo che in parlamento Pd e 5 stelle ascoltino nei fatti l'appello del presidente della Repubblica".

Poi ha aggiunto: "Capisco la voglia e la rabbia, ma dobbiamo costruire un percorso che porti l'Italia lontano senza dover aspettare aiuti esterni che tanto non arrivano".

Salvini ha spiegato che il centrodestra è sceso in piazza "a nome degli italiani dimenticati in questi mesi e discriminati, c'è un pregiudizio nei confronti del privato, lavoratori autonomi e liberi professionisti, invece non ci possono essere lavoratori italiani dimenticati".

Infine, ha concluso richiamando l'appello di Sergio Mattarella: "Il presidente della Repubblica Mattarella ha chiesto unità e collaborazione?

Allora noi da queste piazze portiamo delle proposte.

Sulla cassa integrazione hanno scelto la burocrazia".

E sulla ripartenza Salvini anticipa "la ricetta della Lega e di tutto il centrodestra", che prevede "burocrazia zero e taglio delle tasse.

Azzeriamo tutte le regole e i vincoli che renderebbero impossibile rilanciare il Paese".

Salvini: "Qui per portare soluzioni, non per protestare"

Anche a Milano, in piazza Duomo, si è svolta una manifestazione del centrodestra. Qui, i manifestanti hanno chiesto a gran voce le dimissioni del governo Conte bis, intonando il coro: "Dimissioni, dimissioni".

Tante le bandiere italiane che hanno riempito la piazza e i cartelli, con cui i lavoratori chiedono più attenzione e aiuti per imprese, artigiani e partite Iva

*www.ilgiornale.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna