Pin It

"Sarà un referendum, non elezioni europee"

Dopo il decreto sicurezza e la proposta grillina sul conflitto di interessi, tra i due azionisti del governo, Matteo Salvini e Luigi Di Maio va in scena un nuovo botta e risposta.

Tema dello scontro, stavolta, le elezioni europee.

Il 26 maggio "sarà un referendum non elezioni europee" dice ministro dell'Interno a Sanremo in piazza per un'iniziativa elettorale in vista delle elezioni.

"Svegliate chi ancora dorme se sperate in qualcosa di nuovo - ammonisce Salvini - dove governa la Lega mi sembra la differenza si veda".

Quanto ai migranti, spiega: "Abbiamo dimostrato all'Europa che facciamo da soli: mi è costato un tentato processo, respinto, ora stanno provando di nuovo a Catania con il tribunale dei ministri. Glielo dico da questa piazza: 'Signori se volete processarmi fatelo pure, ma non fatemi perdere tempo'. Indagare un ministro perché blocca un barcone per quattro giorni... ".

Salvini non risparmia fendenti anche sul decreto sicurezza bis, fortemente criticato dai grillini: "Secondo me portare giustizia, sicurezza e disciplina in questo Paese è urgente - sottolinea -. Sul Dl sicurezza qualcuno dei 5 Stelle ha detto non serve.

Se hanno proposte in più ben vengano, ma non sono accettabili i 'No punto' dai colleghi di governo. I signor no non servono".

"L'Italia ha bisogno di sì - ha aggiunto Salvini - di cose da fare e non da bloccare. L'unica cosa che voglio bloccare sono i barconi".

Pronta la replica di Luigi Di Maio: "Gli italiani dovranno scegliere tra chi si vuole tenere gli indagati nelle istituzioni e chi no, chi abbassa le tasse nei comizi e chi, invece, lo fa davvero, chi aiuta le persone con il salario minimo, come vogliamo fare noi, aumentando gli stipendi, e chi non lo vuole fare, e tra chi dice che la donna deve stare in casa per fare più figli e chi, come noi, pensa che dobbiamo prendere il miliardo di euro che avanza dal reddito di cittadinanza e metterlo in un decreto legge urgente che serva ad aiutare le famiglie che fanno figli e quindi soprattutto alle mamme che oggi festeggiano la loro festa'' dice parlando con i giornalisti a San Giovanni rotondo, in provincia di Foggia, a margine di una iniziativa elettorale.

''Come ministro del Lavoro e delle politiche sociali - assicura - il miglior modo per fare i miei auguri a tutte le mamme d'Italia è annunciare che stiamo lavorando a un decreto legge che stanzierà 1 miliardo per pannolini, babysitter, asili nido e tutti gli aiuti che servono ad una mamma che ha figli e a una donna che vuole averne''.

*www.adnkronos.com   

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna