Pin It

Campagna elettorale del Cav da oggi a venerdì

di Pier Francesco Borgia*

La campagna elettorale per le elezioni regionali in Umbria si appresta ad affrontare l'«ultimo miglio».

Oggi Silvio Berlusconi è ad Assisi e il suo tour promozionale per favorire l'ascesa di Donatella Tesei al ruolo di governatore dell'Umbria si concluderà a Terni venerdì in una manifestazione pubblica al fianco della stessa Tesei.

La cui scelta Forza Italia e la Lega difendono con convinzione.

Già sindaco di Montefalco per due mandati, la candidata del centrodestra è data nei sondaggi in sostanziale parità con Vincenzo Bianconi.

Fatto già di per sé eccezionale che potrebbe portare a un risultato storico: lo strappo al centrosinistra di un feudo che è rimasto sotto la stessa bandiera per mezzo secolo.

Se il centrodestra si mostra unito nell'affrontare l'ultimo miglio della campagna elettorale umbra, resistono frizioni sulle prossime scadenze elettorali.

Scoppia in Calabria il "caso Occhiuto"

Ieri, nel corso di un giro promozionale in un mercato rionale della Capitale, il leader della Lega Matteo Salvini ha fatto capire con un'allusione tutt'altro che vaga di non gradire la proposta, avanzata da Forza Italia, di candidare Mario Occhiuto, già sindaco di Cosenza, per la carica di governatore della Calabria nel prossimo turno elettorale all'inizio del 2020.

«Servono candidati nuovi e specchiati, ovunque...».

Si tratterebbe, dunque, di una bocciatura dell'esponente azzurro reo, secondo il leader del Carroccio, di lasciare in eredità al suo successore alla guida del Comune cosentino un dissesto finanziario di corpose dimensioni.

Bocciatura poco gradita, però, tra i vertici di Forza Italia.

Per bocca di Iole Santelli, corregionale di Occhiuto e coordinatrice azzurra per la Calabria, è arrivata a stretto giro di posta una replica puntuta.

«Sicuramente Salvini non è bene informato sulla situazione del Comune di Cosenza - commenta la Santelli - che era già in procedura di dissesto al momento dell'insediamento di Occhiuto.

Questi, semmai, è riuscito, nonostante il grande indebitamento ereditato dalla sinistra che ha governato in passato, a rendere la città tra le prime in Italia, risalendo dal 95° posto al 5° posto come risulta dal rapporto Ecosistema Urbano pubblicato sul Sole 24 Ore».

Forza Italia rilancia l'allarme sulla salute del ceto medio e dell'economia in generale.

La senatrice Licia Ronzulli attacca direttamente il premier.

«Non serve elogiare la sterilizzazione dell'aumento dell'Iva - dice -facendo finta di dimenticare che la previsione dell'innalzamento dell'imposta si era resa necessaria lo scorso anno per finanziare la misura assistenzialistica del reddito di cittadinanza e si glissa sul forte incremento delle tasse che comunque ci sarà, dalle bibite alla plastica, dai tabacchi alla cedolare secca, passando dalla stretta in arrivo per i professionisti e dal tetto per i pagamenti in contanti».

Al Senato, intanto, è stata presentata da Forza Italia una richiesta di referendum sulla riforma costituzionale che abbassa il numero dei parlamentari, approvata l'8 ottobre scorso.

*www.ilgiornale.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna