Pin It

Così Vittorio Feltri in un post su Twitter, qualche ora dopo l'infuocata ospitata a 'Non è l'Arena'

"La Biancofiore e la Di Gerolamo sono due straccione incolte che non sanno nulla e se la tirano da esperte di storia.

Maleducate e cafone che interrompono chi sta parlando in tv perché interrogato. E Giletti che le sopporta e le incoraggia a dire cazzate".

Al centro della lite con le altre due ospiti della serata, Nunzia De Girolamo e a Michaela Biancofiore, l'Alto Adige e la sua annessione all'Italia "con un'operazione incomprensibile", dice il giornalista.

"Mi sembra la sua parodia di Crozza, mi dispiace doverglielo dire. Eviti le parolacce, se possibile", dice la deputata bolzanese di Forza Italia.

Il botta e risposta va avanti fino a che Feltri dà della "cogl..." a Biancofiore e sbotta: "E poi sono io quello che interrompe, ma andate a fare in culo!", abbandonando il collegamento.

Feltri rimprovera anche Massimo Giletti: "Tu fai parlare solo quelle due signore lì.

Non me la sento di proseguire in una discussione in cui io non ho diritto di cittadinanza.

Io esprimo dei concetti che sono basati sulla realtà, se le signore (i.e., Nunzia De Girolamo e Michaela Biancofiore) non sono d'accordo a me non me ne importa niente.

Finiamola qui e buonanotte".

E a De Girolamo: "Perché devi interrompermi con i tuoi interventi, ma andate a farvi benedire".

Non manca un giallo su una presunta bestemmia. Giletti prende le distanze, nel caso in cui l'avesse pronunciata, ma Feltri smentisce: "Non ho detto alcuna bestemmia".

*www.adnkronos.com

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna