Pin It

"Perché Salvini vuole le scuse? Non so"

Volano stracci in tv tra Matteo Salvini e Giuseppe Conte.

Il tutto domenica sera, nel bel mezzo dell'emergenza coronavirus per il quale sul banco degli imputati ci è finito il premier.

Ad aprire il fuoco, ospite in collegamento con Non è la D'Urso su Canale 5, è stato Conte: "Perché Salvini chiede le mie scuse? Non lo so", ha risposto a Barbara D'Urso.

"Vorrebbe le scuse dallo scorso agosto, ma io lo scorso agosto ho semplicemente detto quello che ritenevo andasse detto in Parlamento".

E ancora: "Ho cercato il ministro Salvini ieri su vari cellulari che ho e non mi ha risposto.

Ma lo conosco, ci ho lavorato 15 mesi, non mi stupisce il suo comportamento".

La replica del leader della Lega è arrivata sui social: "Conte e i suoi ministri non devono chiedere scusa a me per tutti gli insulti che mi hanno rivolto in questi giorni, questo non mi interessa.

Devono chiedere scusa a 60 milioni di italiani per non averli difesi e protetti.

Scusarsi, e poi dimettersi", ha intimato.

Una replica, quella di Salvini, arrivata dopo una intera giornata di duri attacchi al governo: "Superati i 100 contagi.

Ma per qualche genio al governo fino a pochi giorni fa il problema erano Salvini e la Lega, vergogna", aveva postato alle 11 del mattino.

Poi l'affondo contro Luciana Lamorgese: "Il Viminale ha autorizzato lo sbarco in Sicilia di quasi 300 immigrati. Nemmeno nella situazione di grave emergenza il governo ritiene di dover chiudere i porti".

E infine, intorno alle 18, un post su Instagram con cui aveva nuovamente irriso Conte, il quale si era detto "sorpreso dall'esplosione di coronavirus".

*www.liberoquotidiano.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna