Pin It

Grazie (e forza) lettori

di Alessandro Sallusti*

Care lettrici e cari lettori,

è nostro dovere anzitutto ringraziarvi per lo slancio che avete dimostrato nell'aderire alla iniziativa del Giornale e di Libero: raccogliere fondi per realizzare in fretta un ospedale nell'ambito della Fiera di Milano.

La quantità di denaro, che generosamente avete versato in pochi giorni sul conto corrente il cui ammontare è destinato alla Regione, supera ogni nostra pur ottimistica previsione.

Siamo commossi nel constatare tanta magnanimità, che conferma l'inclinazione della Lombardia a mettere mano al portafogli al fine di aiutare chi sta male ed è bisognoso di un soccorso tangibile.

√ą nostro piacere ringraziarvi di cuore nonch√© nostro dovere rendere pubblici tutti gli sforzi che stiamo facendo, insieme con il governatore Attilio Fontana e i suoi valenti collaboratori, allo scopo di alleviare le sofferenze inflitte dal virus alla popolazione.

I milanesi e i lombardi in genere sono consapevoli che soltanto una sanità forte e organizzata può vincere l'infezione.

Un nuovo nosocomio ben attrezzato, costruito con l'apporto concreto e con il sacrificio di ciascuno di noi, è in grado di frenare i contagi e di salvare vite umane.

Ecco perché continuiamo a essere impegnati nella presente sottoscrizione, siamo certi che solo grazie alla solidarietà dei cittadini sia possibile edificare un argine efficace al dilagare del micidiale morbo.

Sallusti e io, che ci conosciamo da anni, sappiamo quanto chi ci legge sia pronto a donare un contributo sostanziale in favore della comunità martoriata.

Non siamo stupiti che siano arrivati molti quattrini, tuttavia siamo ammirati dall'altruismo che ha reso importante la nostra/vostra operazione benefica.

Ci auguriamo che la raccolta di risorse continui con lo stesso entusiasmo con cui è stata inaugurata.

L'ambizione è che i posti di terapia intensiva in Fiera siano presto disponibili per merito soprattutto di coloro i quali ci sono amici. Voi. Grazie ancora.

*www.ilgiornale.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna