Pin It

Spunta il piano che imbarazza il governo

Il governo con due documenti uno di 40 e l'altro di 30 pagine è riuscito a battere il guinness dei primati.

Settanta pagine di nulla assoluto, un elenco di supercazzole da fare tremare i polsi ai membri della commissione europea che avevano previsto forse troppi aiuti all'Italia senza tenere conto di chi la stava amministrando.

Cose tipo "un fisco equo, semplice e trasparente per i cittadini", unito a considerazioni profonde come "La crisi epidemiologica ha reso ancora più cogente l’esigenza di rispondere alle sfide fiscali poste dalla digitalizzazione dell’economia".

E poi ancora: "Per la missione che riguarda la Salute, il PNRR indirizzerà risorse per il rafforzamento della resilienza e della tempestività di risposta del sistema sanitario alle patologie infettive emergenti gravate da alta morbilità e mortalità, nonché ad altre emergenze sanitarie".

Oppure sulla scuola: "Con riferimento alla didattica e ai relativi strumenti, il Governo punterà al miglioramento della qualità della formazione scolastica attraverso la digitalizzazione dei processi e degli strumenti di apprendimento e l’adeguamento delle competenze alle esigenze dell’economia e agli standard internazionali"...

*www.iltempo.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna