Pin It

Silvio BerlusconiIl governo Draghi "è indubbiamente un'anomalia, ma ci riconosciamo nei ministri scelti"

Per il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, il governo Draghi "è indubbiamente un'anomalia", ma dettata dalla "gravità del momento".

Il Centrodestra, sottolinea, "resterà unito e vincerà, fin dai prossimi appuntamenti amministrativi. Non temo nessuna fuga, tanto meno dettata da personalismi che da noi non hanno cittadinanza né ragione di esistere".

E poi aggiunge: "Tutto il partito si riconosce nei ministri scelti, come da noi auspicato, da Draghi".

In una intervista a Il Messaggero, Berlusconi sottolinea che "Tutta Forza Italia, e sottolineo tutta, si riconosce nelle grandi capacità di Renato Brunetta, Mara Carfagna e Mariastella Gelmini, tre figure che sono parti importanti della nostra storia politica.

Allo stesso modo tutto il partito si riconosce nelle persone alle quali ho deciso di delegare la guida operativa del nostro movimenti, prima di tutto Antonio Tajani, con la sua autorevolezza anche internazionale".

Come potrà governare Forza Italia con un M5s in pieno tormento?

"Naturalmente sappiamo tutti che appena le condizioni lo consentiranno

torneremo a dividerci.

Magari con più civiltà e maturità rispetto al passato", afferma il leader del partito.

*www.tgcom24mediaset.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna