Pin It

Matteo Salvini"Sinistra pericolosa, Mario Draghi può fallire"

La tenuta del governo presieduto da Mario Draghi non verrà mai messa in pericolo da Matteo Salvini.

Il segretario della Lega è stato chiarissimo da questo punto di vista in un’intervista rilasciata a Il Tempo: i possibili nemici dell’attuale esecutivo sono da ricercare altrove, più precisamente a sinistra.

“Chi crea polemiche o insiste su temi divisivi come Ius Soli, ddl Zan o patrimoniali non fa del male alla Lega ma piccona Draghi.

E se Draghi fallisce è un problema per l’Italia. Lo ritengo un atteggiamento pericoloso e irragionevole”.

Guardando in casa propria, Salvini ha spiegato che il progetto della federazione Lega-Forza Italia prosegue.

“Lavoriamo con convinzione per aggregare e rendere più efficace il centrodestra di governo, soprattutto ora che 5 Stelle e Pd sono in crisi e il governo Draghi ha bisogno di un sostegno chiaro e vigoroso.

Noi ci siamo. Con lealtà e idee chiare”.

Vanno però superate le resistenze di alcuni gruppi di Forza Italia, che temono si tratti di un’annessione alla Lega: “Nessuna annessione, ne ho parlato più volte con Berlusconi e non solo.

Pari dignità.

È una federazione e mi auguro di coinvolgere tutte le forze di centrodestra al governo”.

Per quanto concerne i rapporti con Giorgia Meloni, Salvini non teme un deterioramento: “Assolutamente no, il problema non è con Fratelli d’Italia.

I miei avversari sono a sinistra, e a Roma intendo sfidarli sui temi.

Sto già programmando un tour delle periferie. Almeno una a settimana”.

Insomma, la macchina del segretario della Lega è pronta a mettersi in moto per le amministrative nella capitale.

*www.liberoquotididiano.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna