Pin It

"Ecco perché il comunista ritarda", una scomoda verità

di Pietro Senaldi*

Il ministro Speranza ci ha fatto sapere di non essere ancora vaccinato.

E forse qui si spiega perché continua a ossessionare gli italiani con il suo allarmismo, quando perfino il professor Galli ha allentato le maglie da un pezzo.

«Lo farò a breve, ho insistito per aspettare il mio medico di famiglia» ha spiegato il titolare della Salute a mo' di vanto, senza accorgersi che così denunciava la carenza di una struttura che lui dovrebbe sovrintendere.

E nel compiacimento della sua (dis)ordinata attesa si spiega invece quanto l'ideologia condizioni l'agire del ministro.

Gratta gratta, il comunista viene sempre fuori.

Preoccupato di non sembrare più uguale degli altri, e forse perché di fatto esautorato prima da Conte e poi da Draghi, Speranza si è scordato di essere, per nostra sventura, uno dei frontman del governo nella lotta alla pandemia.

Se almeno lui si fosse preso sul serio, avrebbe dovuto reclamare il diritto a saltare la fila, giacché nei momenti drammatici lo Stato deve mettere in salvo i suoi uomini decisivi, nell'interesse di tutti e senza che questo desti scandalo.

Evidentemente Robertino si sente utile al Paese quanto uno Scanzi qualsiasi, e ha voluto risparmiarsi la figuraccia rimediata dal giornalista.

Brutto esempio da dare ai cittadini.

Non c'è giorno in cui il ministro non abbia sproloquiato sull'importanza della profilassi. E non c'è mese in cui non ne abbia cambiato le regole, inseguendo l'emotività del Paese anziché direzionandola.

Astrazeneca sì, no, forse, solo in qualche caso, mai.

Quanto sarebbe servito per rassicurare la popolazione se, al posto di tanto contraddittorio bla-bla, l'uomo avesse offerto per tempo il proprio braccio di quarantenne al vaccino anglo -svedese, dando prova di essere il primo a credere che non c'è nulla di cui preoccuparsi, invece di continuare a rassicurarci ansiosamente a parole.

*www.liberoquotidiano.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna