Pin It

La coalizione trova l'intesa sulle elezioni Amministrative

di Luca Sablone

Per Milano si punta su Luca Bernardo, mentre per Napoli la scelta è caduta sul magistrato Catello Maresca.

Per Bologna "si chiude entro domani"

Il centrodestra sta per trovare la quadra finale in vista delle prossime elezioni Amministrative che si terranno tra settembre e ottobre.

Si stanno così per completare le ultime caselle rimaste vuote: per Milano si farà affidamento a Luca Bernardo, mentre per Napoli si è deciso di puntare sul magistrato Catello Maresca.

Dopo aver trovato l'intesa per Roma (ticket Michetti-Matone) e Torino (Paolo Damilano), mancava l'ok definitivo sui nomi da spendere per le città rimaste.

Alla fine Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia - di comune accordo con le altre forze di centro della coalizione - vanno verso il completamento del puzzle inserendo gli appositi profili negli slot finali.

L'ultimo tassello infatti riguarda Bologna, per cui Matteo Salvini ha fatto sapere che si chiuderà nel giro di poche ore: "Ci sono le ultime risposte che attendiamo dai candidati.

Entro domani chiudiamo".

La decisione è stata rinviata sostanzialmente perché il vertice del centrodestra doveva sciogliersi per permettere ai senatori di andare a Palazzo Madama per il voto sul ddl Zan.

I nomi in corsa sono sempre quelli di Fabio Battistini e Roberto Mugavero, con il primo che sembra essere favorito.

È ormai escluso Andrea Cangini di Forza Italia perché il leader della Lega ha fortemente insistito per far correre un civico.

Il ticket con Albertini?

Per Milano si era parlato del ticket tra Bernardo e Gabriele Albertini.

Tuttavia, stando a quanto appreso dall'Agi, è stato deciso che allo stato attuale non ci sarà questo scenario: l'ex sindaco del capoluogo lombardo starebbe pensando di dare vita a una sua lista in sostegno al candidato di centrodestra e quindi solamente in seguito si valuteranno le modalità del suo coinvolgimento, che comunque dovrebbe restare.

Di recente Giorgia Meloni aveva voluto frenare proprio in merito: "È sicuramente un'opzione sul tavolo ma credo che si debba partire dal candidato sindaco prima di parlare del candidato vicesindaco.

Risolviamo la prima delle questioni e poi affrontiamo la seconda".

Perplessità sono state rese note da Maurizio Lupi, presidente di Noi con l'Italia: "Io credo che i ticket non funzionino, in particolare a Milano.

Anche perché se candidiamo una persona autorevole, il fatto che sia commissariato non mi sembra una gran cosa.

I cittadini votano il sindaco, votano una squadra, una proposta, non un ticket".

"Uniti e vincenti"

Il segretario del Carroccio Matteo Salvini si è detto soddisfatto per il fatto di poter presentare una squadra compatta, come promesso da sempre: "Presenteremo donne e uomini in campo, ci proponiamo di essere uniti e vincenti sia a Milano che a Napoli".

Confermata l'intenzione di puntare su tutti candidati unitari ed esterni alla politica.

"La politica porta il suo valore aggiunto di esperienza.

Però, a differenza della sinistra che ha scelto ex ministri, ex sindaci - con tutto il rispetto per gli ex - noi abbiamo scelto uomini della giustizia, primari d'ospedale, avvocati, uomini di cultura o dell'impresa", ha aggiunto.

Salvini è convinto che si tratterà di un "centrodestra che attrae, cresce, include e aggrega", mentre dall'altra parte "a sinistra ci sono divisioni, in campo dei 5 Stelle insulti, nel campo del Pd correnti".

"Battere il centrosinistra"

Maresca ha tenuto a sottolineare che "l'avversario da battere è sempre il centrosinistra" che ha governato Napoli negli ultimi anni, "quelli che non hanno mosso un dito mentre questa città perdeva credibilità, scadeva in qualità dei servizi e i suoi servizi pubblici diventavano da quarto mondo".

Dunque il magistrato, che ha servito il Paese nella giustizia, ora reputa un obbligo morale mettersi a disposizione per far rinascere Napoli: "Sono stanco di eccellenti donne e uomini di questa terra che si realizzano altrove. Sono stanco del solito racconto criminale di Napoli.

Sono stanco dei luoghi comuni e degli stereotipi.

Sono stanco di assistere inerme al declino inesorabile di una capitale economica e culturale".

I contatti con Berlusconi

Si sono rivelati fondamentali i contatti portati avanti in prima persona da Silvio Berlusconi nelle ultime ore.

Il leader di Forza Italia nella serata di ieri ha raggiunto telefonicamente Luca Bernardo, dando di fatto il via libera alla candidatura del primario di Pediatria dell'ospedale Fatebenefratelli.

Inoltre nella giornata di oggi ha sentito al telefono Catello Maresca: fonti azzurre avevano fatto sapere appunto che i forzisti avrebbero corso alle Amministrative nel capoluogo campano con il proprio simbolo in appoggio al progetto "Per Napoli", iniziativa civica nata per affrontare la situazione di emergenza nella quale si trova la città.

*www.ilgiornale.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna