Pin It

La scienza non è una religione

di Mauro Anetrini*

Sebbene offuscato da polemiche non sempre caratterizzate da rigore logico, il tema di maggiore attualità è la scienza.

Anzi, la fiducia nella scienza, che, purtroppo, è intesa – nella sua accezione più sbagliata – come fiducia nei risultati conseguiti dalla scienza.

In realtà, come dimostrano i fatti, la scienza è la più grande collezione di fallimenti della Storia intera. Edison disse: “Io non ho inventato la lampadina, ma 200 modi per non fare la lampadina”.

Aveva ragione: raggiunse l’obiettivo perché – lui – riponeva fiducia nel metodo scientifico, nella sperimentazione e nella replicabilità, nella falsificazione dei risultati.

La scienza non è una religione e non impone nessun credo; non è mai aprioristica.

È ricerca, fallimento, corredati, a volte, da successi.

È un metodo, che non ci fa guadagnare il Paradiso, ma ci impedisce di pensare che coloro che dissentono da noi meritano di bruciare all’Inferno.

www.opinione.it

tutti pazzi per la Civita

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna