Stampa
Visite: 1162

Bettina e l’etica

Il commento di Elena Seller, assessore alla cultura del Comune di Pescara, al nuovo libro di Tonino Anzini: L’ETICA DE BETTINA

La vita di oggi non può essere condizionata da norme artificiali im­poste da un sistema che premia esclusivamente l'apparire, mortificando sentimenti ed ideali.

"L'etica di Bettina" non è un trattato di filosofia, è una favola e, come ogni favola che si rispetti, ha la sua morale: è indispensabile sot-trarsi alla seduzione di fiction, spot, pubblicità ammiccanti che pongo­no come supremo ideale un corpo goloso e desiderabile.

Questo volume che propone una storia di oggi,raccontata con il lin­guaggio dei giovani, affronta tematiche di grande attualità; ex abrupto, però, si materializza un finale che è portavoce dj una grande speranza. Il riscatto di una gioventù ancora palpitante e desiderosa di veri ideali.

La portavoce è proprio Bettina che,buttandosi alle spalle drastica­mente desideri e sogni molto carnali, perviene alla sublimazione non solo del suo amore ma dell'amore, nella sua accezione più alta.

È un racconto che fa bene al cuore, sia per il contenuto che per la finalità a cui l'autore ha voluto destinare i proventi della vendita del suo libro.