Stampa
Visite: 1238

Dalla presentazione del libro

Le Orme della Vita di Manuela Berardinelli
di
Daniela Pacella
Ne
LE ORME DELLA VITA la scrittrice cambia totalmente impronta, non parla più in prima persona, come se scrittrice e protagonista fossero la medesima persona, come quasi voler raccontare stralci di storie vissute, amate fino alla disperazione e segnate da un oblio lacerante che induce la protagonista alla ricerca continua di conferme dalla persone amata, spesso fugace e distante.

Ma una scrittrice, più compiuta nel narrare episodi di vita quotidiana, spesso, stravolti da eventi inattesi e inverosimili.
Abbiamo Emma, la coraggiosa, Matilde la passionale, Elena l’egoista, Giulia la scostante e la giovanissima e delicata Anna.
La scrittrice ci guiderà per mezzo di una narrazione essenziale ed incisiva, attraverso le vicende di queste donne uniche per carattere ed esperienze, accomunate da un’esistenza difficile, da un’innata capacità di amare in modo totale e travolgente e da travagliati e fatali legami familiari.

Sullo sfondo, gli eventi che maggiormente hanno segnato la storia d’Italia nel corso del secolo che è appena concluso.
Un’occasione per sottolineare come le nostre esistenze possano essere separate dall’irruente influsso della Storia.