Pin It

Sabato 20 Febbraio 2010 è stata inaugurata la Mostra Fotografica Nazionale

VII BIENNALE D’ARTE FOTOGRAFICA LE GRU

La fotografia di Nudo

presso la Galleria FIAF - Le Gru (Corso Vitt. Emanuele, 214) di Valverde (CT)

La mostra è stata presentata da Giuseppe Fichera (Presidente del G. F. Le Gru) e da Santo Mongioì (Delegato Regionale FIAF).

Ra stessa resterà aperta dal 22 al 5 febbraio dalle ore 18 alle ore 20 e tutti i venerdì dalle ore 20,00 lle ore 21,30 fino al 19 marzo.

Espongono

COZZI Giovanni di Roma - IRRERA Mimmo di Messina - MAZZA Malena di Milano - RIGON Gabriele di Vitorchiano (VT) - RINALDI Fabio di Trieste - ROCCHI Roberto di Roma - VIDOR Mario di Pieve di Soligo (TV) - ZUCCALA’ Roberto di Roma.

Dal Catalogo della mostra, lo scritto del Presidente.

La Fotografia di Nudo

Il Consiglio Direttivo del Le Gru ha deciso di dedicare questa edizione della Biennale alla fotografia di nudo per rendere merito ad uno dei temi che ha affascinato nel tempo tantissimi fotografi.
La fotografia di nudo insieme al ritratto e al paesaggio è uno dei soggetti preferiti dai fotografi che, fin dall’antichità, hanno creato simboli, narrato vicende, manifestato idee e sentimenti, così che il nudo ha assunto un reale emblematico nell’arte.
Parlare di nudo significa prevalentemente parlare di donne e sappiamo quanto l’argomento appare difficile e quante parole sono state spese in questo delicatissimo tema.
La donna è un soggetto dalla mille sfaccettature, così interessante da poter garantire fotografie di alto livello artistico estetico dove la bravura e la sensibilità del fotografo possono spaziare dalla bellezza alla sensualità rendendo omaggio alla grazia femminile. Ma nello stesso
tempo possiamo affermare che è un soggetto difficile, fotograficamente parlando, poiché si corre il rischio di banalizzarlo o, ancora peggio, “volgarizzarlo” e proprio per questo il nudo in fotografia è più difficile che nelle altre arti figurative.
La fotografia di nudo dovrebbe rappresentare una passione, una sorta di culto, dove il risultato finale deve essere una “creazione”, e proprio per questo motivo non può essere affrontata con superficialità.
Possiamo affermare che tutti gli autori presenti in questa rassegna sono fra quelli che hanno dedicato gran parte del loro lavoro alla suddetta tematica e di conseguenza conoscono tutti i canoni per consegnarci delle immagini di gran fascino.
La scelta degli autori, professionisti o meno, presenti in questa rassegna è stata variegata per dare una visione quanto più ampia possibile del genere fotografico. Le immagini che compongono la mostra sono intense, a volte “erotiche”, a volte delicate e a volte “formali”, ma senz’altro riescono tutte ad esprimere sensazioni e intense emozioni.
Per tutti i motivi sopra esposti un sentito ringraziamento va agli artisti che hanno aderito alla manifestazione; ci rende davvero orgogliosi averli ospitati a Valverde, perché attraverso le loro opere hanno dato lustro alla manifestazione ed hanno reso onore all’arte fotografica.

Il Presidente
Giuseppe Fichera, Efiap
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna