I cacciatori raccoglitori del Borneo hanno eretto nuove barricate per impedire alle compagnie del legname di distruggere le loro foreste pluviali.

 

Ne dà notizia 'Survival International' che chiede il riconoscimento dei diritti territoriali della tribù e il fermo di qualsiasi progetto di sviluppo effettuato nelle loro terre senza il loro consenso. 

a Ripa Teatina emesse tre ordinanze di divieto a seguito dell'incendio Seab

Per scongiurare eventuali rischi alla salute pubblica e all’ambiente, a causa dell’incendio verificatosi in località Chieti Scalo, presso la piattaforma ecologica

della ditta SEAB, domenica 19 luglio, il Comune di Ripa Teatina ha emanato,

in via precauzionale, in attesa dei risultati delle analisi disposte dall’Arta e dalla

Asl di Chieti, previsti per il 27 e 28 luglio, tre ordinanze di divieto:

1)      di raccolta, vendita e consumo di prodotti vegetali, frutta e verdura;

2)      di utilizzare i parchi, i giardini e le altre aree verdi pubbliche e private;

3)      di attingimento delle acque sotterranee dai pozzi privati e pubblici e l’uso delle stesse acque per irrigazione e innaffiamento.Inoltre, le amministrazioni comunali di Ripa Teatina, Miglianico e Torrevecchia Teatina, per accelerare i tempi, hanno autonomamente incaricato, con procedura d’urgenza, la società privata Laserlab, affinché, in data odierna, effettui i necessari prelievi sui territori comunali, per verificare l’eventuale presenza di fattori inquinanti, con il vincolo di consegna dei risultati entro 12 ore dal prelievo.

Nel caso in cui l’esito delle analisi risulti negativo, escludendo la presenza di fattori inquinanti a carico del territorio, il Comune di Ripa Teatina provvederà ad inoltrare l’immediata revoca delle ordinanze di divieto.