La Costituzione difende anche il paesaggio

di Pietro Di Muccio de Quattro*

I benpensanti scorgono in questa tutela un prodromo dell’ecologismo, ma si tratta di verdi entusiasmi.

Separazione tra mondo ambientale e mondo ambientalista

di Arturo Diaconale*

Negli ultimi cinque anni, cioè da quando oltre ad essere direttore de “L’Opinione delle libertà” ho ricoperto l’incarico prima di commissario e poi di presidente del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, ho sempre tenute separate le mie funzioni.

Moltissimi sono privi di Consiglio direttivo o hanno presidenti scaduti

di Giorgio Alfieri*

Di ventitré parchi nazionali, che rappresentano il 18 per cento dell’intero territorio del Paese, gli unici ad avere gli organi regolarmente nominati e funzionanti sono solo quelli del Gran Paradiso e quello delle Dolomiti.

Scrivo anche oggi per fatto personale

di Arturo Diaconale*

E replico al commento di Sergio Rizzo alla lettera da me inviata al Corriere della Sera in risposta agli articoli dello stesso Rizzo e di Nicola Catenaro, in cui mi era stata mossa una duplice accusa: quella di essere al tempo stesso direttore de “L’Opinione” e presidente del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga e quella di aver prorogato il direttore uscente del Parco, Marcello Maranella.

Ridotti gli incentivi per le energie pulite e rinnovabili

di Veronica Ulivieri

Anche in Italia, dopo una feroce campagna di lobbying, vengono tagliati gli «esagerati» incentivi alle energie pulite e rinnovabili. Ma nel silenzio generale, in Italia e nel mondo, secondo i calcoli dell’Onu e del Fondo Monetario vengono regalate risorse immense a chi sfrutta l’energia «sporca»