Pin It

Henry WarrenHenry Warren, musicista statunitense, nasce il 22 dicembre 1893, è uno dei più famosi compositori americani, fra i più rilevanti nella storia della canzone e del musical cinematografico e teatrale.

Si chiamava Harry Warren ma in realtà il suo vero nome era Salvatore Guaragna nato a Brooklyn il 22 dicembre 1893 da Antonio e Rachele una delle coppie di emigranti calabresi di Cassano allo Ionio, della provincia di Cosenza, in Calabria, approdate sul finire dell’800 sulle coste americane, in cerca di una vita migliore.

A differenza degli altri musicisti americani a lui contemporanei, Warren si orientò più verso le composizioni di temi musicali per il cinema affermandosi come uno dei grandi innovatori della musica popolare americana sulla scia di altri grandi: Jerome Kern, George Gershwin, Cole Porter, Richard Rodgers.

Va però rilevato che mentre la musica di Gershwin e di Porter era musica leggera fortemente influenzata da jazz, per Warren non si può parlare di un influsso altrettanto notevole da parte della musi­ca afroamericana.

Nelle sue opere si evidenzia, per alcuni tratti, l’in­fluenza della matrice italiana; tutto ciò espresso in una serie di composizioni che ricordano un tipico melodizzare italiano del quale è esempio “That’s Amore”, uno dei suoi brani più famosi interpretato da Dean Martin e inciso nel 1953, diventato quasi un inno per la comunità italo-americana, e il brano “Bythe Rivers Sainte Marie” del 1931, inciso da Tommy Dorsey e Jimmy Luncerford, poi lanciato da Nat King Cole.

Harry Warren, in ambito cinematografico e teatrale riuscì come nessun’altro ad imporsi nella realizzazione di musical utilizzando in ogni circostanza, e con grande maestria, le musiche più adatte e più ispirate. Innumerevoli sono le testimonianze lasciate su celluloi­de: Moulin Rouge, Garden of the moon, Sun ValIey Serenade, ecc...

Con musiche scritte per deci­ne e decine di film con divi dello schermo quali: Dick PoweII, Fred Astaire, Gene Kelly, Judy Garland.

La figura di Harry Warren si delinea come fra le più grandi e più importanti della storia della musi­ca da film ameri­cana.

Il successo della sua musica non conobbe sostan­ziale interruzioni nel tempo anche se rimarrà particolare il 1942 anno in cui incontrò il paroliere M. Gordon con il quale salì in vetta alle classifiche della Hit Parade con composizioni come There will never be another you, At last e Serenade in blue.

La morte lo colse il 22 settembre deI 1981 nei pressi di Los Angeles.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna