Pin It

Pietro Di DonatoPietro Di Donato, scrittore, nasce il 3 aprile 1911 a West Hoboken, e muore a New York, il 19 gennaio 1992.

E' nato nel New Jersey da genitori originari di Taranta Peligna e di Vasto.

Ha avuto poca formazione scolastica ma ha raggiunto una grande popolarità con il suo primo romanzo "Cristo tra i muratori" del 1939.

Il romanzo fu ispirato dalla tragica morte del padre dello scrittore, un operaio edile, morto sul cantiere di lavoro il Venerdì Santo del 1923.

Di Donato aveva all'epoca soli dodici anni e quel tragico giorno ha cambiato per sempre la sua vita.

Fu egli stesso un operaio edile e mantenne l'iscrizione al sindacato degli edili per tutta la vita.

"Cristo tra i muratori" è un romanzo proletario scritto da un proletario.

Fu pensato in origine come un racconto breve pubblicato da Esquire ma fu subito rielaborato per divenire un romanzo.

Il successo fu immediato, se ne trasse  un film, "Unto this day", e fu scelto dal Club del libro del mese.

Di Donato è stato un obiettore di coscienza durante la seconda guerra mondiale.

Fu in quel periodo di obiezione di coscienza che conobbe la futura moglie.

Nel 1978 il suo servizio giornalistico sul rapimento e l'assassinio di Aldo Moro, intitolato "Christ in Plastic", vinse il premio dell'Overseas Press Club.

Dopo il successo del suo primo romanzo Di Donato ha continuato a scrivere ma non ha mai raggiunto l'apice artistico di "Cristo tra i muratori".

Di Donato si è spento a Long Island, New York nel 1992.

In occasione del centenario dalla sua nascita, il 3 aprile, la Città di Vasto, presente il figlio Richard Di Donato, gli dedicherà una strada.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna