Pin It

Ernesto Aurini, pittore, fotografo, disegnatore, caricaturista, nasce il 3 maggio 1873 a Teramo, e muore a  Chieti il 18 dicembre 1947

Fratello di Guglielmo.

E’ un esponente del mondo artistico abruzzese.

Nella caricatura espresse la sua vena satirica, riprodotta in centinaia di disegni, schizzi, vignette, con cui riempì i giornali umoristici dell'epoca: da Il linguacciuto a Lo stracciato, da Il Piccolo Sasso a L'asino di Podrecca.

Contribuì all'istituzione della "Cetra", primo nucleo dell'Istituto musicale "Gaetano Braga", anche nelle vesti di artefice della decorazione della sala del ridotto dell'ottocentesco Teatro Comunale.

Come fotografo curò, tra l'altro, tutta la parte fotografica delle opere di Francesco Savini "S. Maria Aprutiensis", "Gli edifici teramani nel Medioevo" e "Il Duomo di Teramo".

Questa sua campagna fotografica realizzata sull'architettura medievale teramana, si compone di oltre sessanta immagini che mostrano numerosi angoli ed edifici della città oggi scomparsi.

Alcuni suoi quadri, arazzi e caricature sono stati acquistati dalla Provincia di Teramo ed esposti nella Biblioteca Melchiorre Dèlfico.

Quadri sono posseduti anche dal Museo Nazionale d'Abruzzo con sede all'Aquila.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna