Pin It

Nostradamus, umanista, nasce il 14 dicembre 1503 a Saint-Remy-de-Provence, una dolce città provenzale, nascosta nella vallata del Baux, in Francia, e muore a Salon-de-Provence il 2 luglio 1566.

Umanista, filosofo e poeta, astrologo e scrittore, farmacista e alchimista; medico e chirurgo.

Pellegrino di Dio: conosce la religione ebrea che era quella degli antenati, ma pratica quella cattolica.

Attento osservatore mondo della politica; il suo paese gli va stretto e parla il latino, il greco, l'italiano, lo spagnolo e, naturalmente, il provenzale.

Insieme a Malachia è considerato come uno tra i più famosi ed importanti scrittori di profezie della storia, anche se recentemente lo studioso inglese Peter Lemesurier ha evidenziato il suo ruolo come compilatore e rielaboratore di antiche profezie cristiane, come ad esempio quelle contenute nel libro di profezie in latino "Arbor Mirabilis".

È famoso principalmente per il suo libro Le Profezie, che consiste di quartine in rima (poesie di quattro versi) raccolte in gruppi di 100, noti in francese come "Centuries".

I sostenitori di Nostradamus gli attribuiscono la capacità di aver predetto un incredibile numero di eventi nella storia del mondo, tra cui la Rivoluzione francese, la bomba atomica, l'ascesa al potere di Adolf Hitler, e gli attacchi dell'11 settembre al World Trade Center.

Contrariamente gli scettici descrivono queste predizioni come esempi di chiaroveggenza retroattiva e come ambigue.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna