Stampa
Visite: 795

Antonino Foschini, scrittore, nasce nel 1898 a Penne, e muore nel 1948.

Diresse la rivista Il Fuoco, da lui fondata, dal 1914 al 1915, anno in cui cessò di essere pubblicata.

In gioventù aderì al fascismo; scrisse alcune biografie di personaggi storici, tra cui quella di François Villon, che gli valse il Premio Viareggio 1932.

Diventato oppositore del fascismo fu deportato nei campi di concentramento nazisti.

Riuscì a sopravvivere alla deportazione, ma segnato nello spirito e nel corpo dalle torture fisiche e psicologiche, morì pochi anni dopo il suo rientro in Italia.

tutti pazzi per la Civita