Stampa
Visite: 847

Giovanni Di Pirro, matematico, nasce il 20 marzo 1869 a Pescasseroli, e muore a Roma il 6 febbraio 1934.

Lauratosi in matematica nel 1894, è stato docente di elettrotecnica presso la Scuola degli Ingegneri di Roma e direttore dell'Istituto Superiore Postale e Telegrafico di Roma.

Nel 1923 è stato l'artefice della fondazione della Scuola superiore di specializzazione in telecomunicazioni, attivata nell'ambito dell'Istituto superiore delle comunicazioni e delle tecnologie (ISCOM).

Ha pubblicato numerosi articoli e note relativi, tra gli altri argomenti, alle trasformazioni delle equazioni della dinamica (in «Rendiconti» del Circolo Matematico di Palermo, 1895-96), agli integrali primi quadratici delle equazioni della meccanica (in «Annali di matematica pura ed applicata», 1896), ai circuiti telefonici ad attenuazione costante e ai circuiti non uniformi (in «Atti dell'Associazione Elettrotecnica Italiana», 1905 e 1909), alle perturbazioni induttive sui circuiti telegrafici e telefonici (in «Elettrotecnica», 1921).

tutti pazzi per la Civita