Pin It

Saverio SechiniSaverio Sechini, politico, giornalista, nasce il 29 maggio 1887 nella contrada Cantalupa nella frazione di Grasciano di Notaresco, e muore a Pescara il 25 agosto 1963

di Walter De Berardinis

Prof. Saverio Sechini, già deputato della Democrazia Cristiana nella Consulta Nazionale del Regno d’Italia presso Palazzo Montecitorio a Roma dal 5 aprile 1945 al 24 giugno 1946.

Partecipò all’assemblea legislativa provvisoria alla fine della seconda guerra mondiale in sostituzione di un regolare parlamento.

Due furono le commissioni su dieci in cui diede il suo apporto: affari politici / amministrativi e istruzione / belle arti.

Saverio Giuseppe Pasquale Sechini nacque il 29 maggio 1887 nella contrada Cantalupa nella frazione di Grasciano di Notaresco.

Fu giornalista, politico, amministratore comunale e fondatore del Partito Popolare di Don Sturzo nel teramano e della DC in Abruzzo insieme all'Avvocato Giuseppe Spataro.

Visse l’infanzia a Notaresco per poi completare gli studi nel seminario di Teramo.

Dopo la laurea in lettere a Roma e in giurisprudenza a Macerata, si trasferì agli inizi degli anni ’20 a Giulianova dove insegnò materie letterarie nel Regio Istituto “Pagliaccetti” e fondò il PPI con la carica di consigliere comunale.

Successivamente divenne preside di alcuni istituti superiori di Teramo e Pescara.

Al termine della seconda guerra mondiale fondò la DC in Abruzzo con Giuseppe Spataro.

Ricoprì la carica di consultore e successivamente Assessore al Comune di Pescara.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna