Pin It

Lucio Valerio Pudente, letterato, nasce nel 93 d.C a Vasto.

Venne incoronato poeta dall'Imperatore Traiano all'età di 13 anni in Campidoglio a Roma

Il letterato vastese pi√Ļ noto d'et√† romana √® Lucius Valerius Pudens, che, nel 106 d. C. venne incoronato poeta latino, quando aveva solo 13 anni, dall'imperatore Traiano, in occasione del sesto Sacro Certame di Giove Capitolino.

Ma di questo enfant prodige non ci resta alcun componimento.

Si trovano successivamente tracce di lui in tutt'altra veste, quale curator rei pubblicae aeserninorum.

E invece giunta fino a noi un'operetta in versi d'ispirazione virgiliana (ma il modello tragico di riferimento è certamente Seneca), intitolata Medea, di cui è autore un Hosidius Geta dell'antica gens istoniense, contemporaneo di Tertulliano, il quale peraltro lo ricorda (siamo verso la fine del II secolo d. C.) nell'opera De praescriptione haereticorum.

A lui è intitolata la piazza davanti alla Cattedrale, nel cuore del centro storico, e sulla quale si affaccia il maestoso Palazzo D'Avalos.

*Stralcio dal libro "Vasto - Un profilo storico (economia, società,politica, cultura )"

- 2001 di Costantino Felice - La Ginestra Editrice - L'Aquila

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna