Pin It

Giovanni Bernardini, scrittore, nasce il 13 aprile 1923 a Pescara

Uno dei maggiori scrittori salentini del XX secolo.

Nato a Pescara, studia Lettere a Firenze con Giuseppe De Robertis.

Interrompe gli studi per la guerra, dopo la Liberazione li riprende laureandosi a Bari con Mario Sansone nel 1946.

Si stabilisce nel Salento, a Monteroni di Lecce.

Ha collaborato come pubblicista a riviste e periodici. Ha scritto racconti, romanzi, testi giornalistici e poesie che hanno riscosso il favore dei lettori e per i quali ha vinto vari premi, tra cui, nel 1957, il "Salento".

Oltre che scrittore, Bernardini è stato maestro per generazioni di studenti nei licei leccesi.

Impegnato socialmente e politicamente, ha ricoperto anche, tra il 1992 e il 1993, la carica di Sindaco del comune dove vive, Monteroni di Lecce.

Nel dicembre 2013 è stato finalista nel XXXI "Premio Firenze" sezione D - Narrativa edita col volume Il tempo della memoria.

Nell'apparente disomogeneità di una produzione che copre quasi sessant'anni, è possibile riconoscere alcuni temi ricorrenti: la ricerca del rigore linguistico, l'impegno sociale insieme all'ironia e alla consapevolezza amara della caducità della vita, l'importanza della famiglia come luogo degli affetti ma anche delle memorie fissate negli oggetti e negli edifici.

I critici hanno a vario titolo sottolineato il dialogo intertestuale con vari autori antichi e moderni, fra i tanti: Catullo, Leopardi, Saba, Cardarelli, Bodini.

Una parte della sua produzione è pensata per un pubblico di piccoli lettori.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna