Pin It

Giuseppe Maria Mazzetti, arcivescovo, nasce il 2 dicembre 1778 a Chieti, e muore a Napoli il 14 luglio 1850.

Carmelitano dell'Ordine della Beata Vergine del Carmine dell'antica Osservanza, fu vescovo di Aquino, Sora e Pontecorvo dal 1836 al 1838 ed arcivescovo titolare di Seleucia di Isauria dal 1838 alla morte.

Nel 1837 fu eletto dal Re quale Presidente della Regia Università degli Studii e della Pubblica Istruzione a Napoli.

Le sue idee e la sua attività segnarono la rinascita dell'ateneo di Napoli.

Su sua proposta il Re ordinò l'istituzione di pubbliche scuole di agricoltura e di geometria in tutti i comuni del Regno.

Più tardi si spostò su posizioni più conservative durante il periodo della reazione antiliberale.

Per esempio nel 1847, prese il provvedimento di chiudere la scuola liberale di Bertrando Spaventa, professore di logica e metafisica all'ateneo napoletano.

Scrisse varie opere pedagogiche:

  • Progetto di riforma pel regolamento della Pubblica Istruzione, 1840
  • Quadro di studi rudimentali ordinati ed esposti con opportune dichiarazioni, 1850

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna