Pin It

Silvio BerlusconiCosì Berlusconi; ed ha sottolineato che "per riavviare i cantieri occorre cambiare il codice degli appalti"

di Andrea Pegoraro*

“Per riavviare i cantieri occorre cambiare il codice degli appalti”.

Lo ha sottolineato Silvio Berlusconi alla prima telelezione di Forza Italia web school a cui hanno partecipato più di 300 studenti.

Secondo il leader azzurro, le condizioni per far ripartire le infrastrutture private e pubbliche sono due.

“La prima - ha affermato il Cavaliere - per l'edilizia privata: passare dalle autorizzazioni preventive ai controlli ex-post a costruzioni realizzate” mentre la seconda per l’edilizia pubblica riguarda la modifica del Codice degli appalti.

Berlusconi ha precisato che è necessario sostituire le norme attuali con quelle che hanno permesso la costruzione del ponte Morandi a Genova in tempi estremamente brevi.

Infrastrutture

Per il leader di Forza Italia, solo in questo modo sarà possibile attuare un grande piano di infrastrutture per terminare le molte opere pubbliche in sospeso, per modernizzare quelle esistenti e per costruire di nuove.

Berlusconi ha spiegato che il nostro Paese “sconta una forte carenza infrastrutturale che arriva al 50 per cento nei confronti di Spagna, Francia e Germania.

Questo comporta per le imprese italiane - ha precisato l’ex premier - un maggior costo del 18 per cento della logistica rispetto alle imprese dei citati Paesi".

Il presidente di Forza Italia ha evidenziato che “le costruzioni, oltre ad essere un fattore indispensabile per la modernizzazione del Paese, sono uno straordinario volano per l’economia”.

Per il leader forzista, l’economia deve riprendersi attraverso un grande piano casa e un grande piano infrastrutture.

Come specificato dal Cavaliere, il primo dovrebbe prendere esempio da quanto realizzato dall’esecutivo di centrodestra nel 2008, che stimolò la domanda e permise a molte famiglie italiane di avere case più sicure ed ecologiche.

Poi Berlusconi ha giudicato i governi di sinistra come “ostili al progresso”.

Secondo il leader azzurro, “guardano con pregiudizio chi possiede una casa e infatti propongono continuamente di tassare le abitazioni come se fossero beni di lusso”.

L'ex presidente del Consiglio ha concluso il suo intervento congratulandosi con l'onorevole Alessandro Cattaneo e con il dottor Marco Bestetti per aver organizzato la Web school di Forza Italia per la formazione dei giovani, che si articolerà in più di 15 teleincontri su numerose materie.

Berlusconi era già intervenuto sul tema infrastrutture a marzo, in piena emergenza coronavirus. In quell'occasione il presidente di Forza Italia aveva sottolineato che l'economia può rilanciarsi "solo a condizione di un vero shock fiscale e infrastrutturale".

*www.ilgiornale.it

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna