Pin It

Raymond A. D’Amico, dentista, nasce il 26 settembre 1910 a Utica, contea di Oneida, nello Stato di New York, dove muore il 20 aprile 1977.

di Geremia Mancini*

Raymond D’Amico, famoso e stimatissimo dentista di Utica, fu il dentista personale di importanti personaggi della politica, dello spettacolo, dello sport.

Il padre, Carlo, giornalista, era nato a Pescara. La madre, Maria Teti, era nata anche lei in Abruzzo.

Raymond frequentò le scuole pubbliche di Utica e sin da piccolo mostrò una straordinaria propensione allo studio.

Studiò presso la “Utica Free Academy” e successivamente, nel 1929, al “Saint Bonaventure College” dei frati francescani.

Nel 1932 conseguì, giovanissimo, la laurea in medicina presso la “St. Lawrence University” di Canton nello stato di New York.

Successivamente ottenne, nel 1936, la specializzazione alla “Georgetown Universitv Dental School”.

Come primo impiego fu medico dentista presso il “Marcy State Hospital”.

Fu poi chiamato come specialista dalla “University of Pennsylvania Dental School”.

Aprì un proprio studio dentistico a Utica dove esercitò per oltre 40 anni.

Ma altri studi della Contea di Oneida si servirono della sua preziosa professionalità.

Fu autorevole membro di varie associazioni: “Oneida Herkimer Country Dental Society”; “District Dental Society”; “New York State Dental Society”; “American Dental Society”; “Oneida County and Utica Dental Associations” e della “American Academy of Implant Dentistry”.

Fu anche membro del “Knights of Columbus”.

Fece parte dello staff del “St. Lukes Memorial Hospital”.

Fu il dentista personale di importanti personaggi della politica, dello spettacolo dello sport.

Raymond D’Amico sposò nel 1941 nella “Historic Old St. John's Catholic Church” l’italo-americana Agatha Bianchi (nata ad Utica il 2 marzo del 1917 da Salvatore e Maria Scala).

Raymond e Agatha ebbero due figli: Raymond Jr. e Robert “Bob”.

Con loro visse anche la sorella di Raymond: Cynthia.

Raymond D’Amico morì a Utica il 20 aprile 1977.

La moglie Agatha, sua preziosa collaboratrice, gli sopravvisse e morì a 97 anni il 29 marzo 2014.

*Presidente onorario “Ambasciatori della fame”

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna