Pin It

Guido Maserio, pilota aeronautico, nasce il 24 agosto 1895 a Padova, nel Veneto, e muore sull’aeroporto di Bresso il 24 novembre 1942  per una collisione con l’aereo pilotato  da Francesco Agello.

Maserio proveniva da una famiglia della media borghesia. 

Ha studiato ingegneria prima di entrare, nel 1913, nel Reggimento Lancieri di Novara. 

Ha usato le sue conoscenze tecniche, come motivi per il trasferimento al settore aereo.

Durante la Prima Guerra partecipa a numerose azioni di guerra.Successivamente partecipa a varie manifestazioni aeree, culminate, insieme ad Arturo Ferrarin, con il volo Roma - Tokio.

Nel 1935, tornato dalla riserva per prestare servizio durante la campagna d'Etiopia

Nel 1937, partecipa volontario nella guerra civile spagnola con il nome di battaglia di "Guido Magoni". 

Diventa collaudatore della Breda Aeronautica progettando anche due velivoli che però non furono mai realizzati.

Quando l'Italia entrò nella Seconda Guerra Mondiale, Guido Maserio si fece volontario ma la sua richiesta fu respinta in quanto il suo servizio come pilota collaudatore alla Breda era più importante dello sforzo bellico. 

Ironia della sorte, Guido Maserio è morto in volo durante un collaudo: il 24 novembre 1942, alla guida nella nebbia, di un Macchi C.202, si scontrò con Francesco Agello, restando entrambi uccisi.

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna